Il futuro si costruisce sui piccoli passi.

E’ questo il motore dell’iniziativa messa in atto dal Comitato “Borghi Rurali” che anche quest’anno ha organizzato i festeggiamenti de “La Giornata dell’Albero”.

Fin dalle prime ore del mattino del 30 novembre, una folta rappresentanza della comunità, si è ritrovata unita per dar vita alla festa cerimoniale della piantumazione di sei giovani piante di Ceratonia Siliqua, meglio conosciuta con il nome di Carrubo.

Per il Comitato non si tratta di una semplice manifestazione ma di un modo concreto per rinnovare i principi ed i valori cardine su cui fonda le proprie radici e rendere operativa l’idea di un mondo pulito ed ecologico, nella stretta salvaguardia dell’ambiente e della vita.

“È proprio in questi piccoli ma significativi gesti che nasce e vive il futuro, segno di rispetto e soprattutto di legalità, verso coloro, che con la loro condotta vandalica, inquinano e distruggono l’ambiente. A tutti – spiegano i rappresentanti del Comitato – va il nostro ringraziamento, in particolare all’azienda Piffer Mauro, che con spirito civico collaborativo ha aiutato nelle operazioni di piantumazione. Non sono però mancate le sorprese, infatti, durante tali operazioni di scavo sono emerse bottiglie, plastica, tubi, blocchi di cemento. Si ringrazia, altresì per la collaborazione, Giulietta Emiliani de “Italia Nostra”, Gianluca Clazzer “Fonte San Giuseppe” e Iari Clazzer “Fonte San Vincenzo””.

Una giusta soluzione, una via unica, sono l’unica forza atta a conservare valori ancora forti ed indelebili di questa comunità.