martedì 18 Gennaio 2022

I Passionisti di Itri tra i protagonisti del flash mob quotidiano contro il Covid 19

Ci sono anche i Passionisti di Itri nel flash mob quotidiano delle 18 che va avanti da giorni in tutta Italia come mezzo di comunicazione tra chi è chiuso in casa, o nello specifico in convento, per limitare la diffusione del Coronavirus.

Da ieri sera partecipano con i loro canti mariani, diffusi dal terrazzo del convento.

“Abbiamo deciso di prendere parte al flash mob – dice padre Antonio Rungi, delegato arcivescovile per la vita consacrata della diocesi di Gaeta e vice superiore della comunità passionista di Itri – come momento di condivisione e di socializzazione reale e virtuale con tutta la popolazione itrana. E’ stata una bellissima, sentita e commovente iniziativa, apprezzata dai cittadini di Itri e soprattutto dai devoti della Madonna della Civita, che è la protettrice della città e dell’arcidiocesi di Gaeta”.

I canti che i frati fanno ascoltare sono quelli eseguiti dalla gente durante la festa patronale della Civita.

“Ogni sera – spiega padre Rungi – ci attrezziamo sul terrazzo, lato Fondi, lato Madonna delle Grazie, per far cantare la gente insieme a noi che ci segue dalle case e diversi si affacciano anche alle finestre e ai balconi. L’iniziativa ci è stata sollecitata dagli stessi cittadini di Itri che abitano nella parte del rione dei Cappuccini e che non possono partecipare al flash mob che altre persone organizzano ogni sera nella zona centrale del paese, ma facendo ascoltare canzoni laiche”.

 

CORRELATI

spot_img
spot_img