venerdì 7 Ottobre 2022

I braccianti sikh disertano lo screening covid alla ex Rossi Sud, a Latina

Doveva essere lo screening degli stranieri residenti nella zona di Latina. Soprattutto coloro che provengono da India e Bangladesh. E’ stato un disastro.

All’appuntamento fissato dalla Asl presso la ex Rossi Sud, alle porte di Latina, si sono presentate appena due persone per sottoporsi al tampone. Stranieri, sono risultati negativi.

Una situazione difficile da leggere. Inutile continuare ad organizzare questi appuntamenti per gli stranieri, allo scopo di individuare positivi e magari anche varianti del covid, se poi non si presenta nessuno.

Prossimo appuntamento, sempre dedicato agli stranieri, soprattutto braccianti agricoli, domenica, dalle 10 alle 17, a Campoverde, nel drive-in di via Ferriere-Nettuno-Aprilia (Area Fiera Agricola – Mercato dei Fiori), e che sarà dedicato alla comunità indiana.

“Tutte le persone di nazionalità indiana che vivono ad Aprilia sono invitate a sottoporsi al test rapido – si legge in un comunicato diffuso dal comune di Aprilia -. La priorità, in questa fase, è tracciare tutti i casi di positività presenti sul nostro territorio al fine di contrastare la diffusione del virus, prendersi cura degli eventuali positivi e delle persone con cui sono venuti a contatto e assicurare la salute pubblica di tutta la popolazione. Pertanto, il Comune invita a partecipare in massa alla campagna di screening anche se sprovvisti di permesso di soggiorno, considerato che la finalità della campagna è solo di carattere sanitario”.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img