giovedì 23 Settembre 2021
spot_img

Green pass, Forum Sanità LBC: “Italexit fa propaganda sulla salute delle persone”

“Siamo orgogliosi di Latina, che tanti sforzi sta facendo e che lo dimostra restando prima tra le province del Lazio dopo Roma, già da settimane, per numero di vaccinazioni e di prenotazioni” lo affermano Elettra Ortu La Barbera, Rita Di Rosa, Gabriella Monteforte e Floriana Coletta a nome del Forum Sanità LBC.

“È il segno che i cittadini sono più scrupolosi e attenti di certa politica che invece attira in piazza le persone all’unico scopo di farsi propaganda, con la scusa di una presunta tutela della libertà. Non può esserci libertà dove danneggiamo gli altri con un comportamento irresponsabile e pericoloso – continua la nota -. Ecco perché è necessario prendere le distanze da iniziative come quella di Italexit che arriverà anche a Latina nei prossimi giorni, per venire propagandare sulla salute delle persone”.

Per questo il Forum invita a fare lo stesso, prendendo apertamente posizione sulla questione Green Pass e vaccini, tutte le altre forze politiche che si propongono alla guida di Latina, nessuno escluso.

“In questa emergenza non c’è più spazio per le ambiguità. La scienza e la salute non dovrebbero avere colori politici, né azioni pro o contro: semplicemente dovrebbero vedere la cittadinanza e la politica e remare insieme nella stessa direzione, per la salute collettiva; in questo momento dovrebbero farlo per uscire da una pandemia mondiale che ha causato milioni di morti e danni incalcolabili all’economia e al vivere quotidiano”.

Il diritto alla salute è un bene universale per tutti i cittadini e le cittadine, anche quelli non affetti dal Covid ma che a causa della pressione sugli ospedali e sul sistema sanitario di questi ultimi 18 mesi hanno subito ritardi e inefficienze pur essendo affetti da patologie gravi come neoplasie e malattie cardiovascolari.

“Il nostro sistema non può permettersi di lasciare nuovamente indietro le altre patologie: avrebbe un costo sociale troppo alto e negherebbe il diritto alla salute di molti. Senza considerare i danni sociali ancora non calcolabili legati alla didattica a distanza e all’isolamento dei ragazzi negli ultimi due anni scolastici e che con il nuovo anno alle porte deve essere a tutti i costi tutelato. Chi fa della propaganda anti Green Pass non ha idea del costo sociale che il Covid ha comportato e comporta sul nostro paese in tutti gli ambiti e in questo caso denota ignoranza o, peggio, utilizza la paura dei cittadini come grimaldello senza considerare la scienza come fonte e come base di partenza”, conclude la nota.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img