istituto comprensivo 12 Borgo Faiti

L’istituto comprensivo 12 Borgo Faiti, diretto dalla professoressa Marina Aramini, ha raggiunto anche nel 2018 numerosi successi grazie all’ottimo lavoro di docenti e alunni sempre impegnati in concorsi e progetti.

Il concorso ConadScrittori di classe: salviamo il Pianeta” ha visto, ancora una volta, una classe della scuola primaria “Appio Claudio” di B.go Faiti qualificarsi tra i primi dieci finalisti con un racconto sul tema delle api. Quest’anno si tratta dei piccolissimi scrittori in erba della IA, che proseguiranno il loro lavoro con un’uscita didattica presso una fattoria fornita di arnie per l’apicoltura.

La vittoria è arrivata, pochi giorni dopo, con la partecipazione degli alunni alla 2° edizione del Concorso “Come vorresti la tua città” organizzato da Ascd Nuova generazione e patrocinato dal Comune di Latina. Prima classificata un’alunna di quarta elementare della primaria “A. Meucci” di borgo Grappa. La studentessa è stata premiata per aver ideato e creato il disegno più significativo. A questo traguardo si aggiungono il 2° e 3° posto di due alunne delle classi quarte della scuola “G. Mazzini”, nonché il premio della critica guadagnato dallo stesso plesso di San Michele.

Non meno significativi gli appuntamenti previsti per il primo mese del nuovo anno. Grande attenzione, da parte della comunità scolastica del 12°, alle scienze e alla Shoah.

Per iniziare il 15 gennaio la sede centrale di borgo Faiti aprirà le sue porte ai ricercatori dell‘università di Tor Vergata. Gli studiosi allestiranno laboratori di chimica, fisica, matematica, ottica ed elettronica permettendo ai nostri allievi di alternarsi nelle varie aule per sperimentare concretamente leggi e fenomeni scientifici. Giunta ormai alla quinta edizione, la “Giornata della scienza” è un appuntamento irrinunciabile per l’istituto e soprattutto per tutti gli studenti delle classi quarte, quinte e della scuola secondaria di I°, che per un giorno interagiranno con le scienze in modo innovativo e coinvolgente.

Il 25 gennaio è la volta della Giornata della Memoria e, sempre in un clima di grande collaborazione e condivisione, i genitori degli alunni delle classi quinte dei plessi di Grappa, Isonzo, San Michele accompagneranno i loro figli nella sede centrale di Faiti, dove i loro compagni della primaria e della secondaria di I grado li aspetteranno per regalarci “…Mai piu”, una rappresentazione teatrale liberamente tratta da “Un sacchetto di biglie” di Josef Joffo e dal “Diario di Anna Frank”.

Allieteranno l’evento i brani musicali dei ragazzi della secondaria e dell’associazione musicale “Foro Faiti”. Ospiti d’eccezione oltre i rappresentanti del Comune di Latina, sempre presenti ad ogni nostro invito, anche la famiglia Spagnoletto, conosciuta dai nostri alunni delle classi VA-VB di Faiti in occasione del lavoro per la partecipazione al concorso nazionale indetto dal Miur ” I ragazzi ricordano la Shoah”.

Gli studenti, interessandosi alla storia del nostro territorio, hanno ricercato testimonianze inerenti i tragici fatti accaduti durante la seconda guerra mondiale proprio nelle nostre zone. Hanno avuto, così, l’onore di conoscere il Spagnoletto, che all’epoca dei fatti aveva due anni e che fu salvato, insieme alla sua famiglia, grazie alla generosa umanità delle famiglie di Sezze che li nascosero nelle loro case. Fu così che gli Spagnoletto riuscirono a evitare il tragico rastrellamento degli Ebrei.