Gli studenti dell’Istituto Galilei – Sani di Latina uniti sul tracciato della memoria tra consapevolezza e responsabilità.

In questo contesto i rappresentanti dell’istituto hanno organizzato, per domani 27 gennaio, una cerimonia denominata “Per non dimenticare”.

La manifestazione si svolgerà nell’aula magna dell’istituto di Latina in via Ponchielli dalle 11 alle 13.

Il 27 gennaio 2020, nel Giorno della Memoria, i ragazzi hanno deciso di fermarsi per non dimenticare, ieri, oggi e soprattutto domani, le vittime della Shoah, lo sterminio degli ebrei nei campi di concentramento.

La storia non si cancella. I fantasmi del passato si affrontano a testa alta affinché l’orrore non invada il futuro.

Un’iniziativa che mira ad aumentare gli anticorpi contro l’odio e l’intolleranza che insidiosi si annidano nella società.

Un modo per onorare la memoria e vincere la barbarie che va oltre la solita retorica e passa attraverso la voce di chi quel drammatico periodo della nostra storia lo ha vissuto.

In questo giorno, infatti, gli studenti dell’istituto Francesca Fabrizio, Giovanni Zannella e Samuele Tempesta hanno deciso di invitare Evandro Magliocca per portare la testimonianza della propria esperienza avuta durante la seconda guerra mondiale.

Magliocca, di Priverno, militare reduce di guerra e prigioniero degli inglesi durante il conflitto condividerà con gli studenti quei giorni che hanno segnato per sempre la storia dell’umanità.

Perchè come diceva Primo Levi “L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria”.