giardino di Ninfa

La splendida location del giardino di Ninfa farà da sfondo alla degustazione di oli extra vergine d’oliva di qualità.

L’iniziativa “Se una sera d’estate un assaggiatore“ si svolgerà sabato 31 agosto alle 17.

Un incontro insolito, che unisce un luogo di grande fascino ad uno dei prodotti più utilizzati sulla tavola italiana. L’evento è reso possibile dalla fondazione Roffredo Caetani e dal suo presidente Tommaso Agnoni che, per l’occasione, hanno deciso l’apertura straordinaria del giardino e dal Capol, il centro assaggiatori produzioni olivicole di Latina.

Ad aprire e chiudere la giornata sarà Luigi Centauri. Il presidente del Capol fornirà una breve e completa panoramica sul mondo dell’olio evo.

In successione, il programma prevede una visita guidata al monumento naturale con i suoi resti architettonici, oltre un migliaio di piante e numerosi ruscelli e la degustazione informata ad opera di Giulio Scatolini, capo panel COI (Consiglio oleicolo internazionale).

Per l’assaggio saranno proposte alcune delle migliori coltivazioni italiane e spagnole.

Saranno in tutto 8 gli oli offerti ai partecipanti. Gli intervenuti potranno conoscere in primo luogo le qualità organolettiche dell’itrana, che ha trovato grandi riconoscimenti in tutti i concorsi oleari italiani e internazionali. Ci saranno inoltre le varietà moraiolo dall’Umbria, Coratina dalla Puglia, Nocellara dalla Sicilia che verranno messe a paragone con quelle provenienti dalla Spagna.

Il sapore più deciso delle coltivazioni italiane sarà confrontato con i profumi delle varietà iberiche Arbequina (Catalogna, Aragona, Andalusia), Picual (provincia di Jaen), Hojiblanca (Andalusia) e Manzanilla Cacerena (provincia di Caceres e Madrid).

La giornata si concluderà con un buffet di prodotti tipici, molti dei quali a base di olio extra vergine d’oliva. Per gli organizzatori l’intero evento avrà l’effetto di una sorta di “spaesamento percettivo causato dalla bellezza dei luoghi e dalla piacevolezza degli oli assaggiati”.