giostre gratis a Cisterna

Giostre gratis a Cisterna. Il sindaco Mauro Carturan ha deciso di regalare un’ora di giostre senza pagare, dalle 17 alle 18, fino a domenica 19 agosto.

In questi giorni a Cisterna sono in corso gli eventi e i festeggiamenti per San Rocco, santo patrono. Il culmine è atteso come sempre per il 16 agosto, quando ci sarà il concerto di Edoardo Bennato e gli immancabili fuochi di artificio.

Quest’anno Mauro Carturan e la sua giunta hanno voluto fare qualcosa di diverso, oltre a riportare le giostre in centro a Cisterna. A spiegare le iniziative è l’assessore al Commercio e Sportello Turistico, Andrea Tagliaferro.

“Quest’anno le giostre sono tornate nel centro della Città e quindi al centro della Festa rendendo l’atmosfera molto più gioiosa – afferma Tagliaferro -. Ma la vera novità, fortemente voluta dal Sindaco Carturan e da me con la collaborazione dei titolari delle giostre e del presidente della Pro Loco, è la possibilità di regalare un sorriso a tutti, soprattutto a chi è in uno stato di difficoltà. Per un’ora al giorno, dalle 17 alle 18, fino a domenica 19 agosto, tutti potranno salire sulle giostre e divertirsi senza pagare nulla. Coloro che, per motivi di impegni personali, invece non potranno mettere in funzione le giostre a quell’ora, hanno donato al Comune gettoni gratuiti che, attraverso l’assessore al Welfare Federica Felicetti e i Servizi Sociali, stanno per essere distribuiti a chi si trova a vivere in una situazione di disagio. Gli uffici li contatteranno e i gettoni gli verranno consegnati in forma privata e anonima così da poterli utilizzare a qualunque ora della festa”.

Inoltre, quest’anno saranno introdotti i parcheggi a pagamento all’ex Mulino Luiselli, via Dante Alighieri, e al parcheggio interrato del Centro Commerciale La Frangia. Chi vorrà usufruire di quei posti auto dovrà pagare 3 euro. Soldi che andranno in beneficenza.

“Non si tratta – spiega l’assessore – di pagare il parcheggio ma di dare un contributo che eviterà soste selvagge d’intralcio alla viabilità, la possibilità di trovare posto le vicinanze delle manifestazioni ma soprattutto di fare beneficienza. L’intero ricavato, infatti, andrà una parte ai volontari delle associazioni che gestiranno la viabilità, il restante alla mensa della Caritas parrocchiale”.