Nella pallacanestro la scuola Milani ha fatto il pieno vincendo il doppio oro, maschile e femminile, nei Giochi scolastici Opes.

L’impegno del Comitato Provinciale Opes Latina nasce per rafforzare le ore di educazione motoria previste dalla didattica dei vari istituti, incentivando la pratica sportiva di discipline diverse tra loro e applicandole nell’orario curricolare con allenamenti e tornei. Questa prima fase sperimentale sta coinvolgendo numerosi istituti del Comune di Latina e nei giorni scorsi si è svolto ancora un altro appuntamento con le attività del programma dei Giochi Scolastici Opes. Dopo le prove di velocità di atletica, il torneo di pallavolo femminile e il torneo di calcio A5 maschile e femminile, il 12 dicembre è stato il turno del torneo della pallacanestro con il triangolare maschile e la finale femminile.

L’appuntamento, fissato nelle prime ore della mattinata, ha visto radunarsi presso la Don Milani, gli allievi coordinati dal professore Giampiero Trivellato, gli alunni della Giuseppe Giuliano accompagnati dalla professoressa Sonia Lungo e dell’istituto Faiti, insieme alla professoressa Paola Palermo e al vice preside Agostino Mori.

Nelle prime fasi di riscaldamento, le emozioni dei ragazzi cominciavano a farsi sentire e con loro anche la voglia di mettersi in gioco e vincere. A spezzare l’attesa, il sorteggio iniziale eseguito con i referenti delle squadre insieme all’impeccabile terna arbitrale, che ha oltretutto diretto nei giorni scorsi, alcuni allenamenti preparatori su richiesta dei docenti in vista dei Giochi scolastici Opes: al referto e tempo Luca Rizzi della Cestistica Latina, all’arbitraggio in campo, Carlo Tomasella e Roberto Gallo, della Smg Basket.

Le squadre che hanno aperto il torneo sono state la maschile dell’istituto Faiti in divisa nera, contro la maschile della Giuliano in blu. La prima vede schierare gli alunni: Vinci L., Testa L., Randa S., Ughutevebe S., Jero M., Candilio D., Pacitto A., Moretto A., Corelli C., Soverchia M., Sorrentino L. La Giuliano è stata invece composta da: D’argenzio, Stanzione M., Zito C., D’apuzzo, Colagiacomo, Innocenti, Anesa, Nardi A.,Testa, Marcon E., Palombo D., Fraioli A.

La partita è stata strutturata, come il resto del torneo, con le regole dell’easy basket, che ha permesso a tutti di poter competere in una disciplina così tecnica e articolata quale la pallacanestro. Per chi si cimentasse per la prima volta con questa variante di regolamento, l’easybasket è un gioco sport ispirato alla pallacanestro con squadre composte da un minimo di 10 ad un massimo di 15 giocatori, dove lo scopo del gioco è sempre quello di riuscire a far entrare la palla nel canestro avversario e di impedire alla squadra avversaria di realizzarlo nel proprio canestro, con la finalità educative del gioco che prevede l’obbligo per tutti i giocatori di ciascuna squadra di prendere parte alla partita. O

ltre alla classica regola che prevede in occasione di ogni fallo la concessione due tiri liberi, il punteggio è determinato nei seguenti modi: realizzato su azione vale tre punti, il canestro realizzato su tiro libero vale un punto, colpire il ferro del canestro vale un punto e sempre un punto varrà un fallo subìto, con l’intento di avere attenzione al contrasto con l’avversario. Le regole da subito immagazzinate dai ragazzi, hanno dato vita a bellissimi incontri dove il rispetto dell’avversario non è mai venuto meno, (caratteristica che fortunatamente si è evidenziata lungo tutto il percorso dei Giochi), il primo dei quali terminato dopo la conclusione dei due tempi di gioco con la vittoria dell’istituto comprensivo Giuliano con il punteggio di 58 a 13.

Al termine della prima partita è stata la volta nuovamente dell’istituto Faiti rimasto in campo, che si è scontrato con la squadra ospitante il torneo, l’I.C Don Milani in divisa bianca, formata dagli alunni: Agrillo, Calzati, Caprara, Della Costa, De Biaggio, Eramo, Federici, Monterubbianesi, Ragaglia e Sarra. Questo match ha visto trionfare la squadra locale che ha chiuso la partita con un punteggio di 26 a 15, risultato che svela le squadre finaliste del triangolare maschile, ovvero la Don Milani e Giuseppe Giuliano. Nel mezzo, si è svolta a seguire la finale femminile tra l’istituto Don Milani in maglia bianca, composta dalle alunne Ragaglia, De Grande, Carrino, Di Mario, Mazza, Lepore, Bernardini, De Bono, Spina, Franzè e Albani, contro l’istituto Faiti in maglia celeste, composto a sua volta dalle alunne: Zorzetto V., Gizzi S., Folgori R., Di Geronimo A., Ienco S., Folgori, C., Antonetti V., Caputo S., Lauretti E., Teson A., Favaretto L. e Cristofoli C.. A trionfare, dopo 4 tempi di sana e pura competizione sportiva è stato l’I.C Don Milani con un punteggio finale di 68 a 19, che vince così l’oro, mentre la medaglia d’argento va alle sfidanti dell’I.C Faiti.

Conclusa la finalissima femminile è stato il turno della finale maschile che ha visto scontrarsi sul campo dell’Istituto Don Milani la squadra padrone di casa contro gli sfidanti dell’Istituto G. Giuliano. Finale giocata su due tempi di gioco, dove le due squadre si sono tenute testa entrambe con un obiettivo prefissato: portare la vittoria a casa! A conclusione del secondo tempo, la vittoria è andata ancora una volta ai padroni di casa che si aggiudicano così l’oro anche nella finale maschile con un punteggio di 44 a 35.

Un grande tifo ha incitato tutti gli incontri e dopo le premiazioni finali che hanno assegnato oro maschile e femminile alla Milani, argento alla Giuliano Maschile e Bronzo alla Faiti Maschile e Femminile, alla domanda finale posta ai ragazzi “Vi siete divertiti”? Un forte e deciso sì, non ha lasciato spazio ad interpretazioni. E ancora alla domanda: “Si può rifare?”, ancora un sì chiaro e sentito dai ragazzi, che hanno vissuto e che vivono ogni situazione di condivisione col giusto spirito e che fremono dalla voglia di dimostrare che loro hanno tanto da offrire, soprattutto con la prestanza tipica della loro età nelle attività sportive.

“Ringrazio come sempre tutti i partecipanti, le scuole giunte da fuori e l’istituto che ci ha ospitato – ha commentato Daniele Valerio presidente del comitato provinciale Opes Latina – Anche oggi sono stato insieme ai ragazzi e ho visto la loro determinazione ed il loro fare squadra. Premiarli è sempre un onore perché abbiamo riscontrato che anche chi non conquista le prime posizioni, non torna mai a casa scoraggiato, anzi con un bagaglio in più che lo avvicina allo sport, soprattutto a quelli mai praticati prima d’ora. Anche questo è un nostro obiettivo e a tal proposito – conclude – vorrei ringraziare chi ci sostiene nelle nostre iniziative, le concessionarie Autoeuropa, Autoitalia Gruppo Eco Liri, Basta Poco Pizzeria e il nostro Sponsor Sport 85″.

Appuntamento con l’evento conclusivo di questa edizione sperimentale dei “Giochi scolastici Opes”, con la competizione campestre “Scuola Cross” rinviata a causa del maltempo a oggi, 18 dicembre 2018 presso il Campo Coni di Latina, in via Botticelli, dove si prevede una vera invasione di scuole e di talenti!