giochi scolastici opes finale

Si sono chiusi martedì 18 dicembre i Giochi Scolastici Opes con la gara di “Scuola Cross”. 

L’appuntamento andato in scena sin dalle prime ore della mattina, ha visto radunarsi presso il Campo Coni di Latina in Via Botticelli tutti gli istituti che hanno preso parte a questa prima edizione sperimentale dei Giochi Scolastici indetti da Opes. 

Tra le scuole partecipanti che hanno aderito al progetto ricordiamo l’I.C Don Milani coordinata dal professore. Giampiero Trivellato, l’I.C Giuseppe Giuliano con la professoressa Sonia Lungo, l’I.C  Faiti guidato dalla professoressa Paola Palermo e il vice preside Agostino Mori, gli alunni dell’I.C Aldo Manuzio accompagnati dal professore Antonio Poccia, l’I.C Natale Prampolini con la professoressa Filomena Fusillo e il professore Michelino Ricci e ancora hanno partecipato, l’I.C Emma Castelnuovo insieme al professore Giuseppe Gamigliano, l’I.C Frezzotti- Corradini con il professore Referente Marco Guratti e la Vito Fabiano con la professoressa Poala Brustolin.

Un numero altissimo di partecipanti ha preso parte a questa competizione campestre, nonostante le forti piogge abbiano obbligato un cambio di tracciato misto (pista-asfalto-prato) all’ultimo momento.

Ma inquesto lo staff dell’Atletica Latina 80 ed Intesatletica, con Fidal ed Opes si è rivelato impeccabile e tutto ha funzionato al meglio! Quasi 1000 studenti in rappresentanza dell’80% degli istituti scolastici comunali, si sono dati battaglia con una sana sportività, regalando una grande giornata di sport.
I ragazzi si sono sfidati in batterie distinte per fasce di età, composte da Primini (nati nel 2007 e 2008), Ragazzi (nati nel 2006) e Cadetti (nati nel 2004 e 2005). Dopo un leggero riscaldamento scrupolosamente seguito dai professori di riferimento, qualche giro di campo ed allungamento, tutto è pronto per l’inizio della prima batteria che ha visto correre le ragazze nate nel 2007 e 2008 e subito a seguire la batteria dei ragazzi, appartenenti sempre allo stesso anno. Da sottolineare il fatto che a correre sono stati atleti e non, che si sono sfidati in base alla categoria di appartenenza  su campi diversi in una gara dove non sono mancate le emozioni e la competitività, una summa di quello che è stato l’intento di Opes nell’organizzare i giochi scolastici.

Dopo ogni gara sono state effettuate le premiazioni di rito, con le medaglie assegnate sul podio ai primi tre finalisti e agli altri primi sette arrivati al traguardo. Ad arricchire la giornata è stata anche la partecipazione e premiazione di ragazzi speciali che si sono cimentati nelle competizioni e che hanno dato il meglio regalando tante emozioni, insegnando a tutti che lo sport è per tutti e non presenta limiti. 

Dopo le singole premiazioni dei vincitori di ogni batteria, il Comitato Provinciale Opes Latina e la Fidal, hanno voluto omaggiare le scuole che hanno aderito al progetto con dei riconoscimenti alle prime cinque classificate.

Un excursus sui mesi passati evidenzia un percorso ricco di successi che ha caratterizzato questa prima edizione dei Giochi Scolastici Opes, iniziati dopo un’accurata preparazione lo scorso 9 novembre con la prima giornata di atletica dedicata alla gara di velocità “Il Più Veloce di Latina” che ha visto 1000 alunni impegnati sulla distanza dei 60 metri presso il Campo Coni di Latina. E ancora in base alle discipline scelte dagli Istituti aderenti è stata la volta della Pallavolo, che il 28 novembre ha portato sul campo un triangolare femminile presso la palestra dell’Istituto Falcone Borsellino di Borgo Faiti, con la partecipazione di 50 atlete per una mattinata sportiva conclusa con l’assegnazione della medaglia d’oro all’Istituto Natale Prampolini. Il 5 dicembre è andato in scena il torneo di Calcio A5 che ha radunato 70 tra ragazzi e ragazze presso il campo del Nuovo Latina Isonzo-R6, mattinata nella quale si sono svolte la finalissima femminile tra l’I.C Don Milani e l’I.C Natale Prampolini, terminata con la vittoria di quest’ultima e del triangolare maschile che ha visto scendere in campo l’I.C Don Milani, l’I.C N. Prampolini e l’I.C Giuliano, che si è aggiudicato l’oro. Arriviamo al mese di dicembre, quando il giorno 12 si è svolto presso l’Istituto Comprensivo Don Milani  il torneo di Pallacanestro: anche in questa competizione i numeri dei partecipanti raggiunti sono stati notevoli e hanno preso parte alla gara più di 70 ragazzi provenienti dagli istituti Don Milani, G. Giuliano e Borgo Faiti, i quali hanno schierato le loro squadre nella finalissima femminile e nel triangolare maschile, entrambe le competizioni vinte con l’oro dalla squadra di casa ospitante il torneo.

Il Comitato Provinciale Opes Latina termina l’esperienza formativa dedicata alle scuole per l’anno 2018 e già è a lavoro per ideare una nuova edizione che sia ancora più inclusiva e che possa coinvolgere tantissime nuove discipline. Ad esprimere tutta la sua soddisfazione per i risultati conseguiti dai Giochi Scolastici Opes è il Vice Presidente Nazionale dell’Ente di Promozione Sportiva Davide Fioriello: “L’approccio al mondo scolastico è molto articolato e prevede fasi e passaggi che devono trovare gli ingranaggi per coesistere ed è per questo che questa edizione sperimentale è servita a gettare le basi per continuare a migliorarci – e prosegue – È un progetto molto ambizioso, partito come una scommessa sul Comune di Latina, ma diventato una realtà grazie alla grande collaborazione di tutti gli istituti scolastici, della classe docente, dei tutor e di tutti coloro che hanno dedicato il loro tempo e la loro professionalità  per realizzarlo. Lo Staff di Opes Latina si è distinto per aver gestito al meglio le attività e ricevere tanti apprezzamenti ci da ancora più stimoli per lavorare sull’edizione 2019. Il nostro impegno è reale e vuole essere un vero punto di riferimento sportivo per le scuole, augurandoci di riuscire a coprire per il prossimo anno anche il resto della provincia – e conclude – A breve visiterò personalmente gli Istituti che hanno fatto parte del progetto per consegnare i premi in materiale tecnico che abbiamo riservato alle scuole e che speriamo possano essere di aiuto per sopperire alla carenza di materiale sportivo”.