gestione associata trasporti
La seduta del consiglio comunale del 18 giugno

Anche l’assise civica di Formia ha votato la bozza dello schema di convenzione per la gestione associata del servizio di trasporto locale tra i Comuni di Gaeta, Formia e Minturno.

Frutto di una serie di consultazioni avute nei mesi scorsi, i tre sindaci del Golfo sono consapevoli dei vantaggi che tale servizio arrecherebbe a livello economico e in termini di qualità.

La direzione da intraprendere, non soltanto per coloro che ne usufruiranno, cammina al di là della strada. Per mare e su rotaie con la riattivazione della littorina.

Alta è la posta in gioco, così come ampia è la libertà di investire su determinate corse piuttosto che su altre, distribuite sui circa 15 chilometri complessivi.

Il primo cittadino di Formia, Paola Villa, non intende mollare la presa. Con Cosmo Mitrano e Gerardo Stefanelli vuole mettere in pratica quelle politiche comprensoriali, da sempre sulla bocca di tutti e mai materializzate.

Perplessità su un simile progetto ambizioso sono state palesate dal consigliere di minoranza, Claudio Marciano che sostiene quanto sia “inutile chiedere contributi alla Regione, decidendo sulla forma piuttosto che sulla sostanza. Ci troviamo di fronte all’ennesima privatizzazione con seguente gara d’appalto di un servizio che deve rimanere pubblico”.

Nonostante il giudizio sfavorevole del capogruppo del Partito Democratico, lo schema di convenzione è stato approvato dalla maggioranza e dal resto dell’opposizione.