Sergio Leone Visioni Corte
Sergio Leone

Rullo di tamburi per l’ottava edizione di Visioni Corte International Short Film Festival, la rassegna ideata dall’associazione culturale “Il Sogno di Ulisse” di Minturno e diretta da Gisella Calabrese.

A poco più di 10 giorni dal grande debutto e dalla presentazione alla 76esima Mostra di Venezia, cominciano ad emergere le novità di quest’anno.

Primo fra tutti, l’omaggio al regista romano Sergio Leone.

In occasione dei due importanti anniversari, i 90 anni dalla nascita e i 30 anni dalla scomparsa, all’autore di capolavori come “Il buono, il brutto, il cattivo”, “C’era una volta il west” e “C’era una volta in America”, sarà dedicata una speciale esposizione multisensoriale di 40 immagini tratte dai suoi film più famosi.

L’inaugurazione è in programma per sabato 21 settembre, alle 19, nella splendida cornice dell’Ipab Santissima Annunziata di Gaeta, in collaborazione con la Cineteca nazionale, il Centro sperimentale di cinematografia e con il supporto dell’Arcidiocesi e delle associazioni “AnteOmnia” e “Tesori dell’arte”.

Chiunque vorrà potrà visitarla fino al 28 settembre.

Inoltre, domenica 22 settembre il critico cinematografico Italo Moscati dialogherà con il pubblico, svelando aneddoti e curiosità del regista, raccontati nel libro “Sergio Leone: Quando i fuorilegge diventato eroi”.

Sale, intanto, l’attesa per la proiezione dei 71 cortometraggi in gara, provenienti da 55 Nazioni, fissata dal 23 al 27 settembre presso il Cinema Teatro Ariston.

Nella serata del 28 settembre si decreteranno i vincitori delle cinque categorie:

  • fiction internazionale
  • fiction italiana
  • animazione
  • documentazione
  • realtà virtuale.

Numerosi gli eventi che coinvolgeranno gli studenti del Golfo, a partire dal film “L’eroe” di Cristiano Anania, al convegno dal titolo “Crime stories: tra fiction e realtà nel mondo dell’audiovisivo”, con la partecipazione della criminologa Immacolata Giuliani, dello psicoterapeuta Fabrizio Mignacca, dell’inviato della trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” Ercole Rocchetti, della genetista forense Marina Baldi, dell’ex capitano dei Ris di Roma, la dottoressa Chantal Milani.