eventi culturali Polo Museale Gaeta

Dalla ricerca storica, all’approfondimento artistico, fino ai preziosi momenti di spiritualità natalizia. Si preannuncia carica di iniziative culturali la stagione invernale al Polo Museale di Gaeta, frutto della sinergia tra l’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi, l’IPAB SS. Annunziata, la parrocchia della Basilica Cattedrale e l’Associazione Ante Omnia.

Si inizia venerdì 16 novembre alle 16, presso la Sala Conferenze Giovanni Paolo II con la presentazione del convegno “Gaeta medievale e la sua Cattedrale”. Venerdì 23 novembre alle 17.30 al Museo Diocesano si parlerà, invece, del centenario della Grande Guerra con Mario Nocella, autore de “I ragazzi del ‘99” e Giacinto Mastrogiovanni, autore de “Per la terra dei padri”. Silverio Schiano e Sabina Mitrano guideranno i partecipanti in un incursione sul tema “Lepanto”. L’appuntamento è per il 14 dicembre alle 17.30, sempre presso il Museo Diocesano.

Saranno inoltre tre le serate musicali. Sabato 15 dicembre alle 19.30 si terrà il concerto del coro e dell’Ensemble dell’Arcidiocesi di Gaeta “Natale…nasce la speranza” al Santuario della SS. Annunziata. Poi domenica 16 dicembre, ancora una volta alle 19.30, si esibiranno il coro polifonico Discantus Ensemble di Itri, il coro polifonico della Basilica di Sant’Agnese fuori le mura di Roma e il gruppo Jazz Gloria Trapani Quartet. Si conclude il 22 dicembre alle 19 con il concerto di musiche e canti natalizi in polifonia dell’Ensemble Sorrento in Musica.

“È questo il modo in cui vogliamo parlare di arte, questo il dinamismo del nostro proporre cultura – ha dichiarato il direttore del Polo Museale, Don Gennaro Petruccelli – Fondamentale è fare rete tra siti culturali e con tutte le realtà del territorio in cui operiamo, per cercare anche nuove strade e nuovi linguaggi per trasmettere la bellezza dell’arte a chi si avvicina a noi. In questi primi due mesi di attività, a partire da “Le notti dell’Annunziata”, abbiamo attirato al Polo più di 2000 visitatori, contribuendo alla diffusione della conoscenza del patrimonio di Gaeta. Ringrazio i volontari dell’Associazione Ante Omnia, che assicurano le aperture dei siti, la cura della promozione sui mezzi di comunicazione, il coinvolgimento di figure nuove e giovanili, continuando con entusiasmo e passione il progetto del Polo Museale di Gaeta.”