Gaeta

A Gaeta saranno inaspriti i controlli contro gli affitti stagionali in nero e i bed and breakfast non in regola. La decisione dell’amministrazione comunale, con in prima linea il Sindaco Mitrano e l’assessore Taglialatela, ha trovato il plauso dei vertici di Confcommercio Lazio Sud e Federazione Extralberghiera di Confcommercio Lazio Sud. Entrambe le associazioni, insieme a Host in Gaeta, sono da tempo impegnate nel contrasto all’abusivismo del settore.

“Purtroppo il settore delle locazioni stagionali è da sempre, nel nostro territorio, terreno fertile per l’abusivismo che si traduce in tasse evase, immondizia abbandonata in strada, mancanza di controllo da parte della prefettura, abbassamento generale della qualità del turismo. Sosteniamo da tempo che Gaeta ha bisogno di fare un salto di qualità nell’offerta dei servizi turistici e per riuscire nell’impresa, oltre all’impegno a migliorarsi continuamente da parte degli imprenditori del settore, occorre l’impegno degli enti preposti al controllo e, soprattutto, al sanzionamento degli illeciti” ha dichiarato il Presidente Presidente FELS Confcommercio Lazio Sud Cristiano Dell’Anno.

“Siamo felici che il Sindaco abbia colto le nostre sollecitazioni disponendo controlli a tappeto contro gli irregolari e sproniamo l’amministrazione a continuare a vigilare costantemente e punire severamente ogni abuso. Noi continueremo a proporci quali interlocutori operativi nel sostegno ad una politica che disincentivi il malcostume degli affitti in nero e l’accoglienza turistica irregolare – ha continuato – Ci auguriamo che chiunque abbia intenzione di investire professionalmente nel mercato dell’accoglienza turistica extralberghiera possa capire che l’abusivismo danneggia enormemente il settore turistico che, ad oggi, risulta essere lo sbocco economico ed imprenditoriale fondamentale per la nostra città”.