Gaeta, si apre il Festival dei Giovani: dal 10 al 13 aprile idee e progetti per ragazzi

festival-giovani-gaeta

C’è entusiasmo, speranza, coraggio, sogni e attese nei loro volti. Voglia di sperimentare, divertendosi insieme. Ma soprattutto di costruire un futuro. Basta leggerlo negli occhi dei circa 20 mila ragazzi che da questa mattina stanno affollando Piazza della Libertà a Gaeta. L’occasione è il Festival dei Giovani, l’iniziativa ideata da Strategica community e sviluppata in collaborazione con l’Università Luiss di Roma ed Intesa San Paolo. Quattro le giornate di incontri, idee e progetti per i numerosi studenti provenienti da ogni parte d’Italia. Saranno infatti oltre duecento gli appuntamenti che tra storie, esperienze personali, ospiti musicali come Bravi, Mubindi e Nigiotti animeranno Gaeta. Una vera e propria realtà di condivisione che si concluderà venerdì 13 aprile con la premiazione “Latuaideaimpresa”, volta a mettere in luce nuovi talenti già dai banchi di scuola.

A fare gli onori di casa alla cerimonia d’inaugurazione il sindaco, Cosmo Mitrano. “Gaeta si riconferma città dell’accoglienza e ospita con grande piacere il Festival dei Giovani – ha affermato il primo cittadino – Sempre più un punto di riferimento per tutti gli studenti che in questi giorni potranno confrontarsi, scambiarsi opinioni, valutare proposte ed opportunità per il loro futuro universitario e professionale. Lanceranno anche nuove idee a noi adulti che dobbiamo imparare ad ascoltare e a recepire quelli che sono i messaggi di criticità.”

Presente per la prima volta a Gaeta anche il Prefetto di Latina, Maria Rosa Trio. Complimentandosi con gli organizzatori del Festival, non ha nascosto “l’emozione per un evento unico in tutta Italia dove i giovani sono posti al centro e sono i protagonisti del loro futuro.”

Gaeta è un valore aggiunto – ha affermato poi Fulvia Guazzone, CEO Chief Executive Officer e fondatrice di Strategica Community ideatrice del Festival dei Giovani – perché qui i giovani si sentono a casa loro in un luogo accogliente ed ospitale”.

Tante altre le autorità accolte in questa partenza del Festival: il senatore Claudio Fazzone, l’arcivescovo Luigi Vari, l’Ingegnere Roberto Costantini, Dirigente Responsabile Orientamento e Entrepreneurship della LUISS, il dott. Michele Lauriola, Presidente di Acqualatina e  il  Dott. Pierluigi  Monceri, Direttore Regionale di Intesa Sanpaolo per Lazio, Sardegna e Sicilia. “ Il Festival dei Giovani è diventato un momento di confronto e di crescita – ha sottolineato MonceriIntesa San Paolo da sempre investe sui giovani perché è attraverso di loro che si costruisce  il futuro del Paese. In questi giorni  qui  a  Gaeta  offriremo  ai  ragazzi  il  meglio  della  nostra  esperienza su temi come l’educazione finanziaria, l’imprenditorialità, l’innovazione e la  cultura digitale, che avvicinano la scuola al mondo del lavoro.”

In conclusione non sono mancati i ringraziamenti del sindaco Cosmo Mitrano alle autorità militari e civili, alle forze dell’ordine, alle associazioni di volontariato, ai dirigenti scolastici intervenuti, in particolar modo alla preside Maria Rosa Valente e agli  studenti dell’IISS Nautico “G. Caboto”, Liceo Scientifico “E. Fermi”, IIS “E. Fermi” di Gaeta. A seguire la straordinaria interpretazione degli studenti del Liceo Classico “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria, con lo spettacolo “Promessi Sposi in 15 minuti” ha aperto ufficialmente le porte al Festival dei Giovani.

SHARE