turismo crocieristico

Cresce a dismisura la volontà del sindaco Cosmo Mitrano di valorizzare ogni risorsa di Gaeta, per lanciarla nel panorama nazionale e internazionale.

Forte del successo già ottenuto con la terza edizione di “Favole di Luce”, il primo cittadino guarda al futuro e lancia una nuova sfida: rendere nel 2019 la città protagonista del turismo crocieristico.

Ad oggi sembra che già 25 navi da crociera hanno confermato, per il prossimo anno, lo scalo al porto commerciale “S. D’Acquistoe presso la banchina “Caboto di Gaeta.

“Le previsioni sono incoraggianti – ha affermato Mitrano – siamo pronti a conquistare quella fetta di mercato di un settore che movimenta milioni di persone. Lo riteniamo determinante per la nostra economia, ma soprattutto abbiamo la consapevolezza che viviamo in uno dei luoghi tra i più invidiati d’Italia. Il Golfo di Gaeta ha potenzialità turistiche ancora inespresse, per questo il 2019 sarà finalmente l’anno del riscatto”.

Un patrimonio culturale ed artistico, quello di Gaeta, oggetto di importanti investimenti da parte dell’amministrazione comunale che ha stanziato circa 5 milioni di euro per il suo recupero. Luoghi apprezzati e ammirati da tutti i visitatori, che grazie anche al turismo crocieristico, potenzierebbero l’offerta in termini di servizi, ospitalità e qualità del prodotto.

Ma la strada da seguire deve essere percorsa in un’ottica di sviluppo comprensoriale. Cosmo Mitrano invita, infatti, tutti gli amministratori del Sud Pontino ad instaurare un tavolo programmatico in cui concertare le linee guida.

Possiamo mettere a sistema la fruizione delle bellezze storiche e paesaggistiche dell’intero Golfo con un biglietto unico integrato per poter visitare ad esempio i musei presenti sul territorio – ha specificato il sindaco di Gaeta – Il nostro obiettivo è di far rimanere i turisti e ciò diventa possibile solo se ragioniamo in una visione d’insieme. Per rafforzare la nostra posizione anche nel campo crocieristico soprattutto nei confronti di Civitavecchia, auspico l’ingresso di Formia nel network marittimo laziale. Consiglio al sindaco Paola Villa di iniziare le procedure d’adesione all’Autorità Portuale”.