Gaeta, parcheggi a pagamento: aumenta la tariffa annuale. Scattano le polemiche

gaeta-medievale

Altro che regalo di Pasqua. Quest’anno i gaetani troveranno nell’uovo un’amara sorpresa: l’aumento delle tariffe per la sosta a pagamento, nelle strisce blu. A deliberarlo ieri la Giunta comunale di Gaeta, presieduta dal sindaco Cosmo Mitrano. Dal 1 aprile l’abbonamento annuale per i residenti passerà da 12 a 40 euro, ad eccezione degli ultraottantenni e  dei disabili. Per tutelare e disciplinare l’ingresso allo storico borgo di Sant’Erasmo la Giunta ha inoltre esteso la zona ZTL fino al 31 dicembre e ha eliminato gli stalli in uso a privati (B&B, ecc.) per renderli fruibili come parcheggi.

Il centro storico di Gaeta Antica – ha spiegato il sindaco Cosmo Mitrano – rappresenta oggi, per storia e funzione, una sorta di baricentro della vita cittadina. È un luogo nel quale si concentrano attività commerciali, iniziative culturali e ricreative. E per questo dobbiamo valorizzarlo ancora di più: deve diventare il salotto della nostra città ed un punto di aggregazione turistico-culturale di grande rilievo. Quando saranno terminati i lavori di riqualificazione del Lungomare, del Bastione La Favorita, dello storico edificio Gran Guardia – ha continuato – potremo mettere a sistema il ricco patrimonio culturale che farà da volano allo sviluppo del territorio e dell’economia locale».

L’assessore ai Trasporti e Sicurezza Urbana Italo Taglialatela sta anche intensificando un’azione sinergica con le forze dell’ordine per contrastare l’abusivismo commerciale a supporto dell’attività svolta dalla polizia municipale. Tali misure di controllo – ha sottolineato l’assessore – danno più forza e sostegno al lavoro di centinaia di commercianti onesti che operano nel centro storico. I nuovi dispositivi sulla mobilità – ha spiegato Taglialatela – rientrano nell’ambito degli interventi di valorizzazione delle aree di particolare rilevanza della città, rendendo il quartiere medievale più fruibile per i tanti residenti e accentuando contestualmente la vocazione turistica. La misura dell’estensione della ZTL per quasi tutto l’arco dell’anno, è stata approvata a valle della positiva sperimentazione dello scorso anno e della successiva concertazione con le associazioni di cittadini e di attività del territorio.”

Non sembrano essere dello stesso parere i cittadini di Gaeta. Sono in tanti a pensare che l’aumento del costo dell’abbonamento annuale possa rappresentare una spesa inutile per le famiglie. “Prima di speculare sulle tariffe per i parcheggi si devono tagliare indennità e sprechi per alcune opere pubbliche – propone un cittadino – E’ vergognoso che l’amministrazione non abbia cercato ancora di risolvere il problema delle voragini e delle buche nella piazza dove fanno il mercato il mercoledì e su tutte le altre strade.”

Ma il sindaco Cosmo Mitrano è consapevole che il futuro dei centri storici ed anche di altre aree di rilievo della città sarà prima o poi delimitato da zone a traffico limitato o da aree nelle quali la sosta è subordinata al pagamento di una somma di denaro. Scelte urbanistiche che dovrebbero migliorare la qualità della vita, solo adottando una politica della mobilità rispettosa dell’ambiente.

SHARE