di Daniela Pesoli – Rispondere alla domanda di sicurezza dei cittadini, migliorare il controllo del territorio, monitorare le vie di accesso, supportare le forze di polizia nelle attività di prevenzione dei reati, contrastare gli incidenti stradali, impedire l’abbandono dei rifiuti.

Sono i principali obiettivi del progetto “Gaeta sicura” presentato questa mattina nella sala consiliare del Comune dal sindaco Cosmo Mitrano e dall’assessore alla polizia locale Felice D’Argenzio.

Il progetto prevede una serie di interventi, incentrati soprattutto sull’incremento della videosorveglianza con nuovi impianti installati sul territorio, la realizzazione di una sala controllo, innovativi dispositivi per il controllo della velocità dei veicoli e mezzi tecnologici per contrastare il fenomeno dei rifiuti lasciati ovunque.

Si procederà a step e il primo partirà con nove telecamere da installare in totale negli accessi cittadini di località San Carlo, via Garibaldi e via Fontania.

Altre telecamere sono previste negli accessi della Ztl (Gaeta medievale, via Indipendenza), sulla strada regionale via Flacca, sulla strada provinciale 138 (via Sant’Agostino) e in luoghi sensibili come la zona del municipio (piazza XIX Maggio, via Emanuele Filiberto, via Diaz), piazza Trieste, villa comunale Traniello, giardinetti di Serapo, piazza Vincent Capodanno.

Sulla Flacca e in via Sant’Agostino saranno presenti anche sistemi di rilevamento bidirezionale della velocità, tutor e altre misure per la sicurezza.

Particolarmente incisivi dovrebbero essere i provvedimenti adottati per scovare chi getta rifiuti in strada. A questo scopo saranno installate 40 videocamere su tutto il territorio comunale per la rilevazione delle discariche abusive in aggiunta a servizi mirati di sorveglianza.

Un progetto “ambizioso” come lo ha definito dall’assessore D’Argenzio che ne ha illustrato la parte tecnica, che secondo il sindaco Mitrano “punta a far crescere la città, a renderla più vivibile a tutto beneficio di cittadini e turisti”.