Befana Ospedale Dono Svizzero
L'Ospedale Dono Svizzero di Formia

Era stata investita in via Europa, a Gaeta, il 5 dicembre 2018 e aveva riportato alcune fratture, tra cui quella al femore, ma Gina Capobianco doveva riprendersi in poco tempo. Invece la 77enne è morta il 3 gennaio 2019 dopo due interventi chirurgici e una lunga permanenza all’ospedale Dono Svizzero di Formia.

Per il decesso la Procura di Cassino ha aperto un’inchiesta e ha indagato 19 tra medici e infermieri dell’ospedale e l’uomo che ha investito la 77enne. Il reato contestato è quello di omicidio colposo.

Ieri è stata effettuata l’autopsia sulla salma, eseguita all’ospedale di Cassino e durata quattro ore.

Il sostituto procuratore Chiara D’Orefice ha affidato l’incarico al medico legale Daniela Lucidi e all’esame hanno preso parte anche i medici legali nominati dai difensori degli indagati, gli avvocati Vincenzo Macari, Gianfranco Testa, Sara Grieco, Ernesto Renzi e Alfredo Zaza D’Aulisio. Tra 90 giorni verrà consegnata la consulenza medico legale.