unità cure primarie

Una buona notizia per l’offerta sanitaria in provincia di Latina ed in particolare nel comprensorio del sud pontino.

Il Comune è pronto, dopo la raccolta fondi, ad acquistare i macchinari e le apparecchiature diagnostiche elettromedicali destinate alla struttura che sorgerà nell’ex ospedale Di Liegro e che contribuirà a far fronte all’emergenza Covid-19 andando a rispondere alle esigenze di un vasto territorio.

“Una raccolta fondi – spiega il sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano – nata dalla proficua sinergia con l’Asl di Latina che ringrazio attraverso il suo direttore generale Giorgio Casati, e che in cinque mesi ha raggiunto un importo complessivo di quasi 800mila euro comprese le attrezzature e macchinari donati al Comune di Gaeta per tale finalità. Un infinito ed autentico sentimento di gratitudine intendo rivolgerlo a tutti coloro che in questi mesi con le loro donazioni hanno contribuito a rendere concreto un sogno”.


Il centro di diagnostica svolgerà un ruolo di prevenzione soprattutto per far fronte in maniera tempestiva, certa ed efficace, all’emergenza Covid-19.


“Andremo inoltre a moderare le lunghe liste di attesa per effettuare gli accertamenti specialistici ed anche quelle distanze che dal nostro territorio spesso ci costringono a lunghi spostamenti e viaggi della speranza presso strutture ospedaliere a volte anche fuori Regione. Il Centro diagnostico, infine, sarà a disposizione di un ampio bacino di utenti del Golfo di Gaeta e Lazio meridionale. Una struttura moderna ed efficiente, con personale qualificato”.