loculi Gaeta
Il cimitero di Gaeta

E’ stato assolto dal gup del tribunale di Latina, la dottoressa Giorgia Castriota, il 61enne di Gaeta accusato di concussione.

Il 2 novembre 2009, stando a quanto ricostruito dal pm Marco Giancristoforo, l’uomo avrebbe preteso ed ottenuto la somma di 10mila euro da tre fratelli per permettere loro di beneficiare di due loculi.

A difendere l’ex imputato l’avvocato Vincenzo Macari, il quale ha evidenziato invece che mai il suo assistito avrebbe assunto la qualifica di pubblico ufficiale o di custode cimiteriale.

Un importante mole di documentazione ha dimostrato, infatti, che tra il 2008 ed il 2010 ricopriva il generico ruolo di operatore comunale, essendo addetto alla raccolta differenziata, alla potatura di alberi o alla disinfestazione.

Qualifica assai diversa, per cui il fatto non sussiste.