Dolia Gaeta

Il museo del mare di Gaeta si impreziosisce di storia.

La Guardia costiera ha consegnato al Comune, in data odierna, 2 antiche anfore romaneDolia, recuperate dalle acque del Golfo.

Alla cerimonia hanno preso parte il comandante della Capitaneria di porto, Federico Giorgi, il presidente della commissione cultura, il consigliere Gianna Conte e la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio, rappresentata dalla dottoressa Chiara Arrighi.

E’ stata quest’ultima a dare l’ok al sindaco Cosmo Mitrano, affinchè i due reperti fossero restituiti alla comunità, a testimonianza dell’importante traffico marittimo.

Le Dolia, risalenti al periodo compreso tra il I secolo a.C. ed il I secolo d. C, venivano utilizzate per contenere grandi quantità di viveri sia solidi (cereali) che liquidi (vino ed olio).

Rinvenute nel marzo 2017 dal peschereccio “Attila II” durante una battuta di pesca, le 2 anfore, oggetto di numerosi studi e ricerche, hanno resistito a qualsiasi intemperia meteorologica, adagiandosi su un fondale di circa 230 metri a quindici miglia da Punta Stendardo.