Mini rimpasto in giunta a Gaeta. Per il sindaco Mitrano l’esecutivo si tinge di rosa con l’entrata, al posto di Alessandro Martone, di Gianna Conte.

Al neo assessore le deleghe a pubblica istruzione, asilo nido comunale, biblioteca comunale; personale; politiche giovanili; politiche comprensoriali (Distretto socio-sanitario); valorizzazione palazzi storici/monumentali/federalismo demaniale; mobilità sostenibile, parcheggi; manutenzioni stradali, edifici pubblici, parchi giochi; anagrafe – affari generali e protocollo – segreteria – uffici demografici – elettorale – leva – statistica. 

Il decreto di nomina è stato firmato questa mattina dal sindaco Cosmo Mitrano che rientra in un passaggio di testimone programmato.

“Ringrazio con tanto affetto per la preziosa collaborazione – ha dichiarato Mitrano – Alessandro Martone che dall’ottobre 2018 ha ricoperto con impegno e dedizione il suo incarico sempre al servizio della collettività e sempre vicino ed attento alle esigenze della città di Gaeta. Siamo giunti al giro di boa, come più volte annunciato, inserendo nuove risorse nel quadro politico amministrativo della città. Abbiamo tracciato le linee guida di un percorso che proseguiremo con rinnovato entusiasmo con l’ingresso in giunta di Gianna Conte”.


La Conte in questi anni ha seguito iter e progetti importanti come il Carnevale di Gaeta.


“Gianna Conte farà tesoro di questa sua esperienza amministrativa in qualità di consigliere comunale e Presidente della commissione cultura e, in questa seconda fase del nostro mandato, sono certo che darà un nuovo impulso alla macchina amministrativa”.


A subentrare al posto di Conte, in qualità di consigliere comunale come primo eletto, Michela Di Ciaccio della lista “Azzurri per crescere ancora“.


“Una giovane risorsa – conclude Mitrano – che farà tesoro di questa nuova ed importante esperienza in qualità di consigliere comunale e che conferma la volontà di un percorso di crescita e rinnovamento della classe politica locale. Nella nostra Gaeta, possiamo affermare che guardiamo al futuro con rinnovato entusiasmo e fiducia”.