sabato 3 Dicembre 2022

Gaeta Brilla, il campo STEM de Il Cielo Itinerante fa tappa in città

Il Cielo Itinerante arriva a Gaeta, con il campo STEM che stazionerà in città fino al 29 ottobre.

L’iniziativa, dal titolo “Gaeta brilla”, è stata illustrata nell’aula consiliare del Comune dal Sindaco Cosmo Mitrano e dal Presidente di Acqualatina Michele Lauriola, insieme ad Ersilia Vaudo Scarpetta, ESA Chief Diversity Officer e Presidente dell’Associazione, in videoconferenza da Parigi.

Sono inoltre intervenuti il Vicesindaco Angelo Magliozzi, la delegata del Sindaco alle relazioni con enti nazionali ed internazionali Roberta Castini, l’Amministratore Delegato di Acqualatina Marco Lombardi e la Responsabile della Comunicazione di Acqualtina Loredana Leccese, il CEO di Space42 Europe Fulvio Marelli.

L’associazione Il Cielo Itinerante è nata lo scorso 12 febbraio con l’obiettivo di avvicinareallo studio delle materie STEM (scienza, tecnologia, ingegneria, matematica) le bambine e i bambini in situazioni di fragilità educativa, ed è oggi impegnata nel rendere l’Italia il Paese europeo in cui più bambini hanno visto il cielo.

 

“Gaeta, con la sua storia, la generosità delle sue persone e una posizione geografica unica che integra il mare e l’orizzonte al suo paesaggio conosce il valore della curiosità come motore di conoscenza ed apertura al mondo” ha detto Ersilia Vaudo Scarpetta, originaria proprio di Gaeta e promotrice del campo STEM Gaeta Brilla.

La tappa della città pontina, dopo i CAMPI STEM 2021 di Milano, Brindisi e il quartiere Forcella di Napoli, si inserisce all’interno del progetto nato proprio dall’esperienza di “Forcella Brilla 2020” in collaborazione con Space42 Europe.

L’iniziativa consiste nell’offrire cinque giorni di esposizione alla scienza attraverso esperienze dirette su temi specifici, con tre ore di attività STEM al giorno dalla forte componente hands-on.

Giorni in cui le bambine e i bambini avranno, inoltre, la possibilità di partecipare a incontri con esperti e ad altre attività ludiche, che saranno occasione di recupero e di conoscenza delle discipline scientifiche in una modalità concreta e inclusiva.

“Con Gaeta Brilla – ha commentato il Sindaco Cosmo Mitrano – prosegue il nostro impegno nella promozione di temi di grande attualità con percorsi educativi e formativi rivolti, soprattutto, ai nostri ragazzi. Un gran bel lavoro di squadra, che grazie ad una proficua sinergia tra Enti ed Associazioni, consente di avvicinare i più giovani al mondo scientifico, in particolare allo spazio e all’acqua, volano per lo sviluppo economico del nostro Paese. La presenza di divulgatori scientifici impreziosisce un percorso di formazione entusiasmante che rappresenta un’opportunità intellettuale ed esistenziale, una straordinaria esperienza ed una chiave di accesso per il futuro”.

“Credo che questo evento rappresenti appieno il grande valore che deriva dalla sinergia tra i diversi attori che agiscono in uno stesso territorio. Oggi questa sinergia ha regalato un’opportunità preziosa a tanti ragazzi e siamo particolarmente orgogliosi di dare il nostro contributo. Le nuove generazioni sono la nostra speranza soprattutto sui temi della tutela ambientale ed è per questo che investiamo sempre volentieri su di loro” ha affermato il Presidente di Acqualatina Michele Lauriola a cui ha fatto eco l’AD Marco Lombardi:

“La gestione del servizio idrico, per noi, non si ferma alla distribuzione di acqua potabile e alla depurazione delle acque reflue, ma si estende alla tutela dell’ambiente e all’educazione. Ne sono una prova le Bandiere Blu, che i nostri comuni costieri ottengono ormai da anni, e il riutilizzo come fertilizzanti in agricoltura dei fanghi di scarto della depurazione. Ed é per questo motivo che per noi ja grande importanza supportare progetti educativi come questo, che costituiscono un grande contributo culturale alla collettività in cui operiamo“.

Per Loredana Leccese “il supporto di Acqualatina a questa iniziativa si inserisce nello scopo più ampio che ci poniamo come gestori di un servizio pubblico essenziale. Se la mission – continua la responsabile comunicazione –  è garantire il servizio a tutti, lo scopo più alto, il purpose è quello di creare valore per la collettività. E formare i ragazzi sui temi scientifici e della tutela ambientale é uno degli strumenti più alti per creare valore”.

Il Cielo Itinerante coinvolgerà i bambini e le bambine di due istituti della città: l’Istituto comprensivo G. Carducci in Piazza Trieste e l’istituto  comprensivo Principe Amedeo. A conclusione dei 5 giorni, i due gruppi si incontreranno allo stadio comunale Reciniello in via Marina di Serapo.

I temi del campo STEM Gaeta Brilla saranno lo Spazio e l’Acqua, a cui saranno dedicati
rispettivamente i laboratori del primo e del secondo giorno, mentre nella giornata finale le bambine e i bambini dei due istituti partecipanti costruiranno e lanceranno un razzo.

 

Il vicesindaco Angelo Magliozzi e la delegata del Sindaco alle relazioni con enti nazionali ed
internazionali Roberta Castini hanno concluso: “Doppio percorso formativo per i ragazzi coinvolti nel progetto, quello scientifico grazie a Il Cielo Itinerante e quello ambientale grazie ad Acqualatina: i divulgatori scientifici allestiranno dei laboratori e condurranno i ragazzi in un viaggio meraviglioso verso il magico mondo della scienza, appunto sporcandosi le mani, mentre i professionisti di Acqualatina parleranno ai ragazzi dell”importanza dell’acqua come bene prezioso da preservare per il bene futuro della nostra terra, insegnando loro ad aver rispetto dell’ambiente, chiave di accesso affinché il loro futuro sia un futuro migliore”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img