sabato 1 Ottobre 2022

Gaeta, bagno di folla per l’accensione delle “Favole di Luce”: tra gli ospiti Tajani

Si sono accese anche quest’anno a Gaeta le acclamate “Favole di Luce”. Per la terza volta cittadini, autorità politiche, turisti da ogni parte d’Italia, grandi e piccoli, hanno atteso con entusiasmo il conto alla rovescia. Un po’ in ritardo rispetto al solito, perché ad affiancare il sindaco Cosmo Mitrano nel magico momento dell’inaugurazione in Piazza della Libertà, il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. E’ stato proprio quest’ultimo a ribadire ieri sera come “quella di Terracina e del Sud Pontino sia una razza forte, capace di rialzarsi dopo qualsiasi disastro.”

E lo dimostrano le numerose attrazioni che lungo Corso Cavour hanno meravigliato i presenti grazie alla sfilata curata da Rita Spinosa del Centro Movimento di Gaeta. Un’atmosfera natalizia resa ancor più suggestiva dai giochi d’acqua, luce e musica della Fontana di San Francesco.

Ma sono state in particolare le 22 Favole di Luce ad incuriosire centinaia di visitatori. Tramite un’apposita app è stato possibile localizzare le luminarie sul proprio smartphone. Fotografare e poi condividere sui social quella più bella tra: “il giardino di stelle”, “Casper il polpo dai magici abbracci”, “l’acquario della fantasia”, “come in un quadro”, “la nave di Enea”, “la cassetta caramellosa”, “l’orsetto pasticcione”, “danzando con il carillon”, “un tuffo in frac”, “tra coralli e stelle marine”, “il trenino dei sogni”, “tra fiori e farfalle”, “il delfino giocoso”, “arena waterpolo”, “l’albero delle meraviglie”, “il tunnel dei desideri”, “il regalo scintillante”, “maxibon”, “il viale alberato”, “la perla del Tirreno”, “il regno di ghiaccio” e “il gigante della foresta”.

Un ricco calendario, quindi, di eventi e di spettacoli che fino al 20 gennaio 2019 permetterà nuovamente a Gaeta di vincere la sfida di promozione del territorio.

Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img