Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Un risultato del tutto aspettato.

Si potrebbe definire così l’esito dei sondaggi condotti nelle ultime ore sull’orientamento degli italiani alle urne.

Il partito di Salvini arretra, l’alleanza giallo rossa al governo rinforza leggermente i grillini, gli azzurri crollano ancora e la Meloni avanza in trionfo.

Secondo un sondaggio Emg Acqua, infatti, presentato ieri ad Agorà, il programma condotto da Serena Bortone su Raitre, se si votasse oggi la Lega sarebbe il primo partito, seguito dal Pd.

Il 33,1% degli intervistati voterebbe per il partito guidato da Salvini, il 20,2% per il Pd.

Il Movimento 5 Stelle otterrebbe il 18,5% delle preferenze Fratelli d’Italia il 7,3%, Forza Italia il 7,0%.

Seguono Italia Viva al 3,4%, Più Europa al 2,7%, La Sinistra con il 2%.

Il partito della Meloni sta vivendo un momento di grazia legato in parte alla virata di molti esponenti azzurri verso Italia Viva, il nuovo soggetto politico nato dalla scissione renziana.

E, soprattutto, alla flessione della Lega che seppure primo partito ha perso, dopo la criisi d’agosto, progressivamente terreno rispetto alle europee 2019.

Ma anche frutto della coerenza dimostrata da Fratelli d’Italia rispetto alla crisi e alle posizioni all’interno del centrodestra.

Se la destra sale quindi il centro moderato si ridistribuisce teso tra l’attrazione fatale di Renzi e l’apertura della Meloni.

Nei territori, e in provincia di Latina, la situazione sembra rispecchiare perfettamente le ultime rilevazioni con Fratelli d’Italia sempre più competitiva e centrale sia nei Comuni che in via Costa sotto la spinta del vice coordinatore regionale Enrico Tiero e tutto il gruppo dirigente made in Latina.

Si punta a governare per fare la differenza in vista dei prossimi appuntamenti elettorali forti dei numeri certo ma anche della lungimiranza e della strategia che in politica fanno la differenza.