L'incontro tra Della Penna e i rappresentanti sindacali dei lavoratori Coop

Il caso Coop arriva sul tavolo del sindaco di Cisterna, Eleonora Della Penna. I lavoratori sono in agitazione dopo la decisione di Unicoop Tirreno di dare in franchising cinque punti vendita tra cui quelli di Cisterna, Terracina e Formia, oltre a quelli di Frosinone e Fiuggi. Si parla di 156 posti di lavoro a rischio di cui 30 solo a Cisterna.

Il primo cittadino ha incontrato i segretari generali provinciali di categoria Claudia Baroncini (Fisascat Cisl), Gianfranco Cartisano (Uiltucs Uil) e Giovanni Gioia (Filcams Cgil), oltre ad una delegazione dei dipendenti della Coop.

“La settimana scorsa abbiamo letto il messaggio di una dipendente Coop di Cisterna – spiega il sindaco Della Penna – e ci siamo subito attivati per organizzare un incontro che ci consentisse di capire meglio una vicenda sindacale molto delicata. Abbiamo ascoltato nel dettaglio tutte le istanze dei dipendenti, comprensibilmente preoccupati per il loro futuro, ed abbiamo di fatto intelaiato uno stretto rapporto con i lavoratori e le sigle sindacali coinvolte, così da rimanere costantemente aggiornati sugli sviluppi della situazione”.