Concorso Cicala Fossanova

In un’atmosfera unica e suggestiva, Fossanova si trasforma in città della musica.

Dal 20 al 25 maggio prende il via la terza edizione del concorso nazionale “Carlo Cicala”, riservato agli Istituti comprensivi, alle scuole paritarie, secondarie di primo e secondo grado, alle allieve e agli allievi dei Licei e dei Conservatori.

La gara si articolerà in sezioni strumentali, suddivise per categorie diverse dai 9 ai 25 anni e precisamente solisti di pianoforte, fiati, archi, percussioni, chitarra, ensemble, e gruppi da camera.

Si inizierà lunedì prossimo, alle 16.30, con il concerto di apertura a cura dell’orchestra del plesso “Tommaso d’Aquino” di Priverno.

Martedì 21 maggio, dalle 9.30 alle 12, si esibiranno gli alunni delle classi quinte dell’Istituto primario “Don Andrea Santoro”, oltre sempre al “Tommaso d’Aquino”.

Da mercoledì 22 a sabato 25 maggio si terranno, invece, le audizioni. Alle 16.30, è prevista la proclamazione dei vincitori.

Quest’anno ci sarà, inoltre, la sezione speciale per i pianisti intitolata al maestro “Roffredo Caetani” in collaborazione con l’omonima e prestigiosa Fondazione. La finalità principale è quella di preservare la memoria e il patrimonio monumentale e architettonico che la nobile casata ha lasciato in eredità.

Tra i premi in palio, un concerto dei migliori giovani talenti espressi dal concorso che si terrà a luglio a Sermoneta, nell’ambito del Festival pontino di musica.

“Con piacere abbiamo accolto la scelta artistica dell’organizzazione – ha affermato il Presidente della Fondazione Caetani, Tommaso Agnoni – di riscoprire e valorizzare la dimensione musicale e di conseguenza contribuire a promuovere le attività dell’associazione culturale AlterAzioni”.

“Con 160 esibizioni e circa 600 studenti – ha commentato il direttore Rossella Tacconi – possiamo affermare che il nostro concorso sta diventando un appuntamento importante nel panorama italiano.”

“La nostra ambizione è quella di consolidare questo luogo di incontro artistico – sostiene il professore Ilario Polidoro – per trasmettere sempre di più l’amore per la musica alle ultime generazioni”.

“Davanti ad una commissione giudicante di alto profilo professionale – ha dichiarato il presidente di AlterAzioni, Vania Marteddu – ospiteremo scuole di varie città che potranno apprezzare anche le bellezze del nostro territorio.”

L’evento si avvale del patrocinio della presidenza del consiglio regionale del Lazio, delle amministrazioni di Cori, Maenza, Roccagorga, Roccasecca e Sonnino, della casa editrice Sintagma e dell’Accademia Life.