venerdì 1 Marzo 2024
spot_img

Forza Italia riparte da Latina. Fazzone e Cardillo: “Rinnovamento, pluralità e ascolto le chiavi del futuro”

“Un segnale forte di rinnovamento. Concretezza, comunicazione diretta ed immediata e sguardo diretto al futuro. Parte da qui Forza Italia a Latina dove la vera sfida, al di là delle elezioni amministrative, è radicare e rafforzare il partito per dare un riferimento chiaro ai cittadini che in questo partito possono riconoscersi all’insegna di valori saldi e obiettivi chiari”.

Non usano giri di parole gli azzurri di Latina che ieri hanno tenuto un incontro con i simpatizzanti alla presenza del coordinatore regionale Claudio Fazzone e del commissario comunale, Stefano Cardillo. “Abbiamo sfide importanti da affrontare e per vincerle dobbiamo fare un passo avanti rendendo questo partito coeso, plurale, capace di riconquistare l’attrattività attraverso una rigenerazione costante. Abbiamo il dovere di riprendere quel dialogo diretto con i cittadini che non passa per i social ma per la socializzazione, per lo stare insieme, per la capacità di discutere e confrontarsi. Ho scelto Stefano Cardillo – spiega Fazzone – quale commissario comunale di Latina proprio perché è un ragazzo capace, che ha maturato esperienza non solo politica ma anche amministrativa e perché credo che questa città abbia tutte le caratteristiche per tornare ad essere il capoluogo di provincia e la seconda città del Lazio non solo nelle ambizioni ma nella realtà”.

Al fianco di Fazzone e Cardillo c’è anche l’assessore regionale Pino Schiboni. In queste settimane l’input è quello del coinvolgimento e del lavoro corale all’interno e all’esterno. Nessuna fuga in avanti ma condivisione e rilancio sono le parole chiave. “Sono onorato del ruolo che mi è stato affidato. L’ho accettato all’insegna della serietà e della responsabilità che credo debbano essere il fio conduttore che anima e animerà ogni singola persona che intenda mettersi in gioco, non solo candidandosi, ma dando il proprio contributo alla crescita di questo partito. Non ci saranno maggiorenti e seconde file, saremo tutti parte di un solo movimento che intende travolgere con entusiasmo e coerenza la nostra comunità”.

Mancano poche decine di giorni alla presentazione delle liste e molti concentrano l’attenzione su questa prima sfida. “Stiamo lavorando in squadra su diversi livelli. Aggregare e includere è il passaggio più importante. Il senatore Fazzone, l’assessore Schiboni e tutti i rappresentanti del partito si sono resi disponibili a lavorare per creare una lista forte e competitiva dove avranno spazio volti nuovi, giovani, donne e tutti coloro che vedono in questa campagna elettorale non una guerra all’ultimo voto ma un’opportunità per dare il proprio contributo alla crescita di Latina”.

Il candidato sindaco è stato scelto. Il centrodestra correrà compatto a sostegno di Matilde Celentano e nei prossimi giorni sarà definito il programma. “Porteremo come sempre fatto il nostro contributo. Abbiamo delle priorità su cui intendiamo lavorare con progetti realizzabili nel breve, medio e lungo periodo. Penso alla sicurezza che in questa città è diventata in chimera, penso all’università che resta una grande opportunità di sviluppo sia sotto il profilo culturale che – continua Cardillo – sociale e di attrattività per Latina. Il tutto senza dimenticare l’esigenza di dare decoro ad una città e al suo lungomare che sembrano abbandonati a se stessi così come le strade ridotte ad un colabrodo, impercorribili e pericolose per l’incolumità dei cittadini”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img