dav

La campagna elettorale per le elezioni europee comincia ad entrare nel vivo.

Forza Italia, nella provincia di Latina, avrà il suo candidato.

Si tratta del sindaco di Fondi, Salvatore De Meo.

Ieri, a Formia, si è costituito il comitato elettorale a sostegno della sua candidatura.

Presenti molti consiglieri comunali e rappresentanti istituzionali del territorio ma anche tanti cittadini.

“Sono entusiasta di poter iniziare questa campagna elettorale al fianco di Salvatore De Meo, mio amico personale da lungo tempo – interviene Giuseppe Simeone, consigliere regionale azzurro – non ho dubbi che in questo importante appuntamento potremo contare su un uomo ed un amministratore veramente capace, in grado di rappresentare un valore aggiunto per tutto il nostro territorio. Pochi come lui conoscono i meccanismi della pubblica amministrazione, ha saputo amministrare nel migliore dei modi il comune di Fondi”. 

Sapere difendere gli interessi dell’Italia e delle Regioni italiane all’interno del processo legislativo dell’Unione Europea è l’obiettivo.

“Un motivo in più per dare sostegno ad un amministratore consapevole del rapporto che occorre instaurare fra comunità locale e Ue. Gli elettori sanno bene che – continua Simeone – la competitività nel mercato, la solidarietà e la giustizia che sono elementi fondanti della libertà. Competitività economica, accesso al credito, sostegno alle nuove imprese e ricerca sono i pilastri di un nuovo modo di fare economia. Sappiamo soprattutto che sono con progetti credibili si potrà fare leva sui fondi europei”.

Presente all’incontro anche Claudio Fazzone, coordinatore di Forza Italia Lazio.

Il leader di Forza Italia è determinato a vincere la partita per le europee ma resta fermo sulla linea della non più procrastinabile esigenza di cambiare radicalmente il partito.

“Forza Italia – spiega Fazzone – ha bisogno di un’accelerazione importante in termini di rinnovamento e a chiederglielo sono innanzitutto i suoi elettori”.

Una stoccata è diretta all’avanzata di chi sul populismo ha fondato un partito senza pensare che per amministrare servono, prima di tutto, competenza e capacità.

“L’ondata populista non sarà infinita e molto presto – spiega il leader azzurro – i cittadini si renderanno conto che la politica deve basarsi su azioni concrete e non per slogan pieni di rabbia”.

Tradotto: serve un urgente cambio di rotta di cui tutti devono e possono essere protagonisti.

“Quando il vento dei populisti calerà, bisognerà farci trovare pronti continuando a fare quello che sappiamo fare meglio, ovvero stare tra i cittadini, recepire le loro istanze, amministrare bene i territori – conclude Fazzone – per questo vi dico che Salvatore De Meo saprà interpretare al meglio quelli che sono i nostri valori e le politiche indispensabili per il rilancio economico del territorio pontino e del Paese”.