Topi sul treno

Giornate di passione tra blocchi e quell’allarme che corre tra i pendolari che sulla linea Roma – napoli, passando per Formia, si trovano quasi quotidianamente a combattere con mille disagi.

Nelle ultime settimane, ed in particolare il 21 gennaio come denunciato dal nostro quotidiano, a tenere banco era stato lo stop, con relativo ritardo di quasi un’ora, di un convoglio a Formia  acausa della presenza, lamentata dai pendolari, di topi in alcuni vagoni.

A questo allarme ne sono seguiti altri.

Cambiavano i problemi ma non migliorava certamente il servizio segnato da infiltrazioni, sporcizia, blatte e chi ne ha più ne metta.

Condizioni, sotto il profilo igienico oltre che della sicurezza inaccettabili per gli utenti, ma che nonostante i reclami non trovano soluzione di sorta.

Mentre dalla regione Lazio nessuno interviene.

In attesa che qualcosa si muova ad intervenire è stato il senatore di Fratelli d’Italia, Massimo Ruspandini.

Ruspandini ha presentato una interrogazione urgente al Ministro alle infrastrutture e trasporti, Toninelli, quali iniziative urgenti intenda adottare, nell’ambito delle proprie competenze, per garantire i necessari interventi di manutenzione e potenziamento della linea ferroviaria Napoli- Roma, che rappresenta una delle tratte maggiormente congestionate e frequentate, anche in ragione del collegamento con la capitale.

In attesa che il ministro Toninelli si pronunci le carrozze vengono sigillate, i pendolari spostati da un vagone all’altro e il viaggio da Napoli a Roma, via Formia, diventa come quello di un carro bestiame su una mulattiera.