lunedì 5 Dicembre 2022

Formia, si dimette Clide Rak: “In Giunta troppi personalismi, lontano dal mio modo di fare politica”

di Redazione – Clide Rak si è dimessa dal ruolo di assessore allo Sviluppo Economico, Attività Produttive, Agricoltura, Commercio, Politiche del Lavoro del Comune di Formia. La decisione è stata comunicata dall’ormai ex membro della giunta con una nota in cui Rak spiega di averne parlato con il sindaco Bartolomeo. “Le ragioni di questa scelta non sono personali ma politiche, avendo preso il sopravvento, soprattutto in questi ultimi mesi, logiche estranee al mio modo di intendere la politica, e assai lontane, a mio parere, dagli obiettivi di quel programma di governo che mi aveva spinto a un impegno diretto e in prima persona”.

Clide Rak aggiunge di aver espresso più volte perplessità circa la composizione della giunta e l’azione amministrativa. “E, mio malgrado, non posso che constatare che quella discontinuità con il passato, che doveva essere la ‘cifra politica’ della nuova amministrazione, non si è realizzata nella misura che mi auspicavo e che rappresentava la ‘conditio sine qua non’ nel portare avanti l’incarico affidatomi”, ha precisato Rak. Che aggiunge di non vedere più l’unità di obiettivi e indirizzi che ha consentito all’Amministrazione di andare avanti nonostante le difficoltà. “Il fine generale, che doveva guidare la nostra azione, troppo spesso è stato subordinato agli interessi di parte e alle ambizioni dei singoli”, è l’accusa che Clide Rak muove contro gli altri membri della Giunta. L’ex assessore è ancora più esplicita: “Un allontanamento dagli indirizzi fissati nel programma elettorale che si riflette nella persistente indefinitezza rispetto alle questioni che ci siamo trovati ad affrontare e che, in particolare in questi ultimi mesi, si è manifestata anche nell’assenza di un vero, diretto ed allargato confronto su tematiche assai rilevanti e purtroppo spesso agli onori della cronaca – ha proseguito Rak – Tutto ciò è troppo distante dalla mia cultura, dai miei principi e dal mio modo di intendere la politica e l’amministrazione della cosa pubblica”. Con le dimissioni Clide Rak non abbandona affatto la vita politica. Come ci tiene a precisare lei stessa, il suo impegno continuerà fuori dalle istituzioni “per promuovere quell’idea di città e di buona politica che in questo momento non trova analoga corrispondenza all’interno dell’attuale Amministrazione”

CORRELATI

spot_img
spot_img