fratello disabile

Aveva litigato con la madre e si era allontanato da casa senza fare ritorno per cena. Prima di uscire l’adolescente di Formia aveva minacciato il suicidio.

I fatti sono accaduti il 6 gennaio 2019, nel primo pomeriggio. Immediatamente la madre aveva avvisato familiari ed amici e tutti avevano iniziato a cercare il ragazzo minorenne. Hanno perlustrato i luoghi che frequenta abitualmente, ma nonostante l’attenzione, del giovane non c’era più traccia.

Per questo alle 22 il genitore ha deciso di rivolgersi alla polizia. Gli agenti in poco tempo sono riusciti a localizzare la posizione del telefono cellulare dell’adolescente, a Gaeta. Sono quindi riusciti a contattarlo ed ad instaurare un dialogo.

Sono entrati in sintonia con il ragazzo, lo hanno rassicurato e lo hanno convinto a desistere dai suoi propositi suicidi. Soltanto a quel punto lo hanno raggiunto e accompagnato presso gli uffici del commissariato di Formia, dove ha trovato la madre ad attenderlo.