di Daniela Pesoli – Oltre 318 litri di olii esausti, 5 quintali di ferro, 20 metri cubi di materiali ingombranti, 7 metri cubi di legno e 8 metri cubi di grandi e piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet, televisori, monitor e computer.

Sono i numeri della Giornata ecologica di domenica scorsa a Formia, la prima del 2020, che si è tenuta a Largo Paone. Oltre 250 i cittadini che hanno utilizzato l’isola ecologica itinerante e ritirato i kit per la raccolta differenziata e le compostiere.

Riscontri positivi che fa dire all’assessore alle politiche ambientali Orlando Giovannone: “Questa è la dimostrazione di come sia importante fare informazione e fornire gli strumenti giusti al cittadino affinché esso stesso impari a prendersi cura del proprio territorio e dell’ambiente. Le Giornate Ecologiche sono state affiancate già dallo scorso anno da iniziative volte a favorire il recupero e lo smaltimento di singoli materiali, basti vedere le azioni messe in campo per la raccolta degli olii esausti che da dicembre dello scorso anno tutti i cittadini possono conferire in orario di attività presso gli otto centri anziani distribuiti sul territorio”.

Hanno dato il loro contributo i volontari dell’associazione “Fare Verde” e del comitato civico “Mamurra” che hanno informato i cittadini sul corretto smaltimento dei rifiuti ingombranti.

Il prossimo appuntamento è a Penitro il 9 febbraio.