mostra Formia
Lami Daher

Sarà inaugurata lunedì 15 luglio alle 21, presso la torre di Mola a Formia, la mostra collettiva d’arte contemporanea, dal titolo “Sopravvissuti”.

Visitabile fino al 19 luglio, dalle 19 alle 23, è una storia di resistenza e riscatto attraverso le opere di 2 giovani pittori: Lami Daher e Francesco Valerio.

Seppur appartenenti a contesti e vicissitudini molto distanti, entrambi osservano e criticano la realtà, tramutando gli aspetti positivi e negativi in speranza e gioia di vivere.

Nei loro lavori traspare potenza e libertà, segno di quei combattimenti interiori superati e vinti proprio grazie ai dipinti.

Ma, mentre Valerio, originario di Formia, debutta per la prima volta con questa mostra, Daher è già ben conosciuto.

A soli 14 anni lascia la casa paterna e a 20 anni il suo paese, Beirut per viaggiare in Grecia, in Germania, in Austria, a Nizza fino ad arrivare in Italia, a Milano e poi a Roma, dove vive tutt’ora. Ha esposto a New York, Londra, Napoli e in altre capitali europee.

Lami Daher ha visto nella pittura uno strumento silenzioso per esprimere il suo dissenso nei confronti di un’umanità distrutta dai conflitti. In seguito ha creato da sé una tecnica particolare basata sull’uso dell’acrilico, le cui pennellate sono dettate da un impeto momentaneo, spesso notturno.

Rispecchiano l’approdo di un’analisi interiore, che gli consente di armonizzare il potere delle radici.