Il comune  di Formia, nella notte tra il 13 e il 14 settembre, ha svolto le prove di carico sul Viadotto antistante l’ospedale Dono Svizzero e l’ex pastificio Paone. L’intervento di verifica si è reso necessario in seguito all’esame dello studio commissionato lo scorso anno dal comune per verificare la staticità degli otto viadotti presenti lungo tutto il tratto urbano della strada regionale Flacca.

La strada in questione fu realizzata settant’anni fa e pur essendo una strada interregionale, e quindi non solo a servizio del comprensorio ma snodo per l’intera regione, nel 1999 fu ceduta dall’Anas al patrimonio del Comune di Formia.

Lo studio eseguito ha portato alla luce l’ammaloramento di alcune travi; da qui la necessità di verificare in maniera più puntuale la sicurezza del viadotto.

Ieri sera a partire dalle ore 21:00 sono state eseguite le prove di carico, nello specifico una prima prova cosiddetta statica, posizionando sei camion da 40 tonnellate ciascuno fermi sulla carreggiata: i dati rilevati da questa prova permettono di simulare l’effetto dinamico del transito di due camion in attraversamento sul viadotto. Gli stessi camion posizionati tre da un lato e tre dall’altro, sono stati disposti in otto punti diversi per rilevare con strumenti la reazione e l’eventuale abbassamento delle travi del viadotto. In base ai dati raccolti e attraverso l’utilizzo di modelli matematici, i tecnici otterranno le tipologie di camion  che potranno continuare a transitare sul viadotto.

I risultati delle prove verranno elaborati e resi noti appena possibile.

Gli interventi di analisi e verifica, non si fermeranno alla sola sezione del viadotto individuato, ma continueranno anche in questi giorni con il monitoraggio del viadotto sulla darsena La Quercia.