incendi Formia

Fiamme senza tregua sul Monte Redentore a Formia.

Un ennesimo incendio si è innescato questo pomeriggio, poco dopo le 14.30.

Elicotteri e Canadair stanno ancora percorrendo i cieli, gettando bombe d’acqua sul rogo.

Continua dunque, dalle prime ore del mattino, l’attività di emergenza messa in moto dai Vigili del fuoco sia da terra che via area, data la zona impervia in cui si sono sviluppati i vari focolai nel corso della notte.

Sul posto il Ver sud pontino e la Protezione civile.

Innumerevoli i danni provocati al più importante polmone verde del Parco nazionale dei Monti Aurunci.

La pista seguita è certamente quella dolosa.

A ringraziare l’instancabile lavoro dei volontari, il sindaco Paola Villa.

“Senza pensarci troppo hanno cercato di salvare il salvabile – ha sottolineato il primo cittadino – Nonostante le foto-trappole utilizzate, il vigliacco è riuscito a bruciare i nostri boschi, la nostra vegetazione. Il fuoco uccide poi gli animali, provoca accumulo di ceneri, crea instabilità ai versanti con caduta massi. Il piromane sarà qualcuno che conosce bene le montagne e tutti i sentieri, che fa parte della comunità. Chiunque abbia notizie informi le autorità competenti”.