di Daniela Pesoli – Domani a Formia l’ultimo saluto a Francesco Bisecco, 42 anni, vittima dell’incidente verificatosi sull’A2 in territorio di Rognano, in provincia di Cosenza, dove l’uomo è stato investito da un tir nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi.

I funerali si terranno alle 15.30 nella chiesa di San Giovanni Battista, fissati dopo l’autopsia eseguita sabato scorso all’ospedale di Cosenza su disposizione della procura del capoluogo calabrese che indaga sull’incidente.

Originario di Minturno e residente a Formia da tempo con la moglie e due figli, Francesco Bisecco viaggiava sul furgone della ditta di traslochi per cui lavorava, di ritorno dalla Sicilia.

Si trovava nel retro del mezzo quando il portellone si è aperto facendolo cadere in strada. Poco dopo, l’arrivo del tir che lo ha travolto e ucciso.

Questa la dinamica dell’incidente ricostruita dagli inquirenti in base ai rilievi tecnici e alle testimonianze raccolte.

Una vita spezzata da una tragica fatalità.