di Daniela Pesoli – Si sono tenuti ieri a La Louvière, la località del Belgio dove abitava, i funerali dell’imprenditore Tommaso Saraniero, 69 anni, originario di Formia. E’ una delle vittime italiane all’estero del Coronavirus.

La morte di Saraniero ha scosso la località di Maranola, dove era nato il 31 ottobre 1951 e tornava spesso per le vacanze insieme alla moglie Claudette Fine per fare visita ai familiari e ritrovare i tanti amici.

Saraniero viveva da molti anni in Belgio e si occupava dell’azienda di famiglia produttrice di parquet.  Da qualche settimana era stato ricoverato nell’ospedale di La Louvière dopo essere risultato positivo al Covid-19.

In un primo tempo le sue condizioni non sembravano eccessivamente critiche, ma negli ultimi giorni si erano aggravate all’improvviso fino al decesso.