Formia, chiusi i bagni del mercato del giovedì: la denuncia dell’Ana

Chiusi i bagni pubblici nell’area del mercato del giovedì a Formia. La denuncia arriva dall’Ana (Associazione nazionale ambulanti), che oggi 22 marzo ha effettuato un sopralluogo per verificare le lamentele degli operatori.

Gli ambulanti si erano rivolti nelle scorse settimane al segretario nazione della Ana ed ai dirigenti provinciali dell’associazione affinché intervenissero. Nessuno immaginava di trovare persino i bagni pubblici di un così grande mercato, inspiegabilmente chiusi e sigillati. “Neanche un cartello di scuse – dicono – che motivasse la loro chiusura. Nulla di nulla”.

Era già noto lo stato di degrado in cui versavano i servizi igienici, in uno stato di incuria al punto che erano di fatto inaccessibili ed infrequentabili sia da parte degli operatori che degli utenti. Ma nulla lasciava presagire una tale decisione che ha privato uno dei più grandi mercati della Provincia di Latina dell’unico servizio a disposizione dei circa 300 operatori e degli utenti del mercato.

Chiunque ha assunto tale decisione ha mostrato una totale assenza di rispetto verso gli uni (che giungono al mercato dalle prime ore dell’alba per svolgere la loro attività di lavoro) e verso gli altri (a cui si crea un disagio nei momenti del bisogno).

“E’ inaccettabile che  un’area di mercato che ospita un così alto numero di operatori e che assorbe una consistente utenza da tutti i comuni del sud pontino sia lasciata in uno stato di abbandono da parte dell’amministrazione comunale”.

Per questa ragione l’Ana provinciale di Latina rivolge un accorato appello al commissario prefettizio affinché risolva in tempi rapidi il problema dei servizi igienici al mercato ed informa che chiederà un incontro con lo stesso per affrontare le varie problematiche del mercato.

SHARE