Un'Altra Città
Il Comune di Formia

Cambi di casacca tra i banchi della maggioranza per l’amministrazione Villa a Formia.

A disegnare la nuova geografia del governo cittadino è l’ingresso al gruppo politico “Un’Altra Città” dei consiglieri Giovanni Costa, Daniele Nardella e Valentina Forcina.

Mentre i primi due hanno maturato la scelta di dire addio alla lista civica di “Formia Città in Comune”, la terza si distacca autonomamente da “Ripartiamo con voi”.

“Sono approdato al progetto di FCiC consapevole di fare i conti con l’eterogeneità delle idee di ognuno – ha dichiarato Costa – e che questo non sarebbe stato necessariamente un limite per un reale rinnovamento dell’agire politico, anzi poteva costituirne un valore aggiunto. Durante il percorso, purtroppo, ho constatato la mancanza di discussione e la poca collegialità, l’assenza di una regia condivisa e l’impossibilità di dare risposte alle istanze provenienti dalla base che, di conseguenza, si è volatilizzata sotto gli occhi di tutti”.

Il consigliere Giovanni Costa

Pur non comprendendo appieno da cosa sia dipeso ciò, l’ex consigliere di “Formia Città in Comune”, compie un passo indietro, sostenendo di essere entrato tardi nel movimento “in una situazione in cui non c’era tempo di lavorare sulle regole. Vero è che potrei anche io aver commesso qualche errore, ma anche altri hanno preso la mia stessa decisione”.

Escluso, dunque, il motivo di natura personale, Costa ringrazia i suoi colleghi per la disponibilità dimostrata, convinto che “non si creerà alcuna conflittualità e che si manterranno rapporti improntati sul rispetto e sulla collaborazione”.

“La soluzione prospettata sarebbe stata quella di creare un nuovo gruppo – ha concluso – ma si rischiava di frammentare ancor di più la maggioranza. Perciò abbiamo realizzato di confluire in una lista già esistente, con la quale si sono riscontrate sinergie ed affinità”.

Anche il consigliere Daniele Nardella ha precisato le ragioni della propria scelta, “dettata esclusivamente dalla volontà di rafforzare la componente storica”.

Daniele Nardella
Il consigliere Daniele Nardella

“Credo che sia giunto il momento di far confluire le forze che attualmente sono al governo della città in un unico soggetto politico – ha enunciato – in grado di snellire, concentrare e razionalizzare le energie necessarie ad un’ amministrazione più efficiente ed efficace”.

Rimanere frammentati non ha più senso. Nè ora, in cui c’è bisogno di accelerare il passo, né domani, se si vuole continuare ad essere rappresentanti credibili di una parte della società locale mediante una forza politica importante, compatta ed incisiva – ha ribadito Nardella – Spero che questa mia adesione ad ‘Un’Altra Città’, unitamente a quella dei consiglieri Costa e Forcina, seppur da indipendenti, possa essere l’inizio di quanto da me auspicato”.