giovedì 2 Dicembre 2021

Formia, brogli al seggio n.20, UAC e M5S: “Pronti a costituirci parte civile”

“Sconcertati ma decisi a capire quanto stia accadendo e pronti a costituirci parte civile in un eventuale procedimento qualora le Autorità riscontrino irregolarità”, così in una nota congiunta i gruppi Un’Altra Città e Movimento 5 Stelle Formia, che in città hanno contribuito a eleggere come Consigliere comunale la professoressa Paola Villa.

“Se quanto abbiamo appreso finora si confermasse vero, al seggio n. 20 avremmo assistito ad una totale mancanza di legalità e democrazia” continuano commentando quanto avvenuto lunedì scorso durante le fasi di voto di ballottaggio.

Le Forze dell’ordine sono intervenute al seggio elettorale di San Giulio dietro segnalazione di presunti brogli e a seguito di cui il presidente di seggio si è dimesso venendo poi sostituito dal Commissario Prefettizio.

“Con una formale Pec – spiegano i due gruppi -, abbiamo deciso di chiedere alle Autorità comunali, informando per conoscenza il Prefetto, il Questore e la Procura di Latina, riservandoci di dettagliare, qualora ne verificheremo la necessità, anche la Direzione Distrettuale Antimafia competente, le modalità con cui si è pervenuti alla nomina del Presidente del Seggio elettorale della Sezione  20, atteso che, per quanto di conoscenza, sin dal primo turno elettorale vi sarebbe stata la rinuncia dell’originario Presidente individuato con nomina prefettizia”.

“Siamo venuti a conoscenza di possibili criticità/ abusi derivanti dalla concessione a terze persone, non parenti o affini, di ritirare la tessera elettorale con la mera presentazione di una delega con documento di riconoscimento del delegante: una modalità che seppur legittima – sottolineano -, potrebbe aver favorito il ritiro di corposi quantitativi di tessere elettorali da parte di soggetti interessati laddove non anche di candidati consiglieri comunali”.

In conclusione: “Riteniamo importante che la nostra richiesta sia fatta propria da tutte le altre forze presenti in Assise, e soprattutto che tutto il neo Consiglio comunale, si impegni affinché la vicenda non venga messa a tacere”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img