mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img

Formia boccia il dissalatore: in Consiglio no alla proposta di Acqualatina per risolvere la crisi idrica

Formia boccia il dissalatore. Nel corso del Consiglio Comunale di ieri i 15 presenti hanno votato all’unanimità per non installare il dissalatore nel porto di Formia, come aveva proposto Acqualatina per risolvere la crisi idrica. La proposta era stata avanzata dal sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, Acqualatina aveva poi optato per Formia. Il Sindaco Sandro Bartolomeo però non ha voluto decidere autonomamente, e ha preferito coinvolgere il Consiglio Comunale. E ieri l’assise si è espressa con 15 voti contrari e l’UDC che ha lasciato l’aula.

Sono prevalsi evidentemente i timori per l’ambiente. Acqualatina nel corso di un recente vertice in Prefettura aveva escluso che ci potessero essere problemi di impatto ambientale, in particolare per lo scarico delle acque reflue. Proprio nei giorni scorsi la Provincia di Latina ha dato l’autorizzazione per l’impianto di Ventotene che è in costruzione. Il dissalatore poteva risolvere il problema della crisi idrica, ma Formia ha scelto di continuare a convivere con la scarsità d’acqua almeno finché non saranno rimpinguate le falde.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img