giovedì 8 Dicembre 2022

Formia, Amato La Mura si candida a sindaco: l’Udc è al suo fianco

L’infettivologo Amato La Mura si candida a sindaco per la città di Formia “per dare – ha detto – un volto nuovo a questa città”.

Già impegnato nella politica del territorio in passato, ha raccolto subito il plauso di tanti e diverse persone si sono messe al suo fianco. Adesso intasca anche l’appoggio dell’Udc e di altri professionisti.

A confermare il loro incondizionato appoggio alla sfida elettorale del medico infettivologo sono anche due rappresentanti di primissimo piano del panorama politico cittadino: l’ingegnere Erasmo Picano, consigliere comunale ininterrottamente dal 1993, ex presidente del consiglio comunale, ex assessore all’urbanistica e più volte tra i più votati alle elezioni amministrative ed il medico Maurizio Tallerini, più volte assessore al comune di Formia.

Maurizio Tallerini

Picano e Tallerini dichiarano di essere rappresentanti di un progetto “aperto espressione di una nuova classe dirigente pronta a lavorare per il bene comune e per riportare Formia a primeggiare, a restituirle il ruolo guida dell’intero sud Pontino.

Erasmo Picano

Amato – hanno detto Erasmo Picano e Maurizio Tallerini – è la persona giusta per svolgere questo ruolo: ha acquisito l’esperienza necessaria per amministrare, avendo in passato ricoperto il ruolo di consigliere e di assessore. È, poi, una persona integerrima che ama profondamente Formia. Ci sarà molto da lavorare – hanno aggiunto – bisogna soltanto rimboccarsi le maniche per ricostruire da subito una macchina amministrativa attualmente in pieno stallo”.

Prima di loro avevano garantito il loro appoggio anche Antonio Celletti; Arturo Fabiani; Luca Di Gilio; Nicola Santoro; Angelo Forte, presidente Unione ciechi provinciale; Lucio Turco; Silvia Iannucci; Mina Sellari; Barbara De Angelis, Andrea Fico; Erasmo Nasta, Roberto Baldi, Letizia Lagni e i ragazzi del Living Califormia.

Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img