Continuano le attività di risanamento delle reti idriche a Formia.

Dopo il recente completamento delle linee nei quartieri di San Giulio e San Pietro, Acqualatina ha iniziato i lavori per la realizzazione di una nuova condotta idrica su via Santa Maria La Noce, in sostituzione della esistente oramai obsoleta e oggetto di numerose perdite idriche.

La nuova linea principale per una lunghezza di circa 1500 metri, sarà allacciata alla stazione di pompaggio nei pressi del Liceo delle scienze umane Marco Tullio Cicerone e attraverserà piazza Sant’Eramo in colle percorrendo l’intera strada che conduce fino alla chiesetta di Santa Maria la Noce.

In aggiunta alla linea principale il servizio alle utenze sarà possibile tramite la realizzazione delle linee distributrici per una lunghezza di 2000 metri.

La tecnologia utilizzata per la realizzazione delle opere è del tipo a “trivellazione orizzontale controllata” consistente in una perforazione teleguidata senza effettuare scavi a cielo aperto. Un piccolo scavo per l’inserimento della sonda perforatrice, a intervalli di 100/150 metri consentirà in circa 10 giorni l’immissione della tubazione.

L’intero cantiere durerà per circa sei mesi.

“Via Santa Maria La Noce è una delle zone che è risultata essere maggiormente soggetta a continue interruzione e limitate pressioni del flusso idrico – sottolinea l’assessore alle politiche ambientali del territorio, del ciclo delle acque, del Waterfront e Formia Rifiuti Zero l’ing. Orlando Giovannone – grazie a questi lavori si compie un ulteriore passo per la riduzione della dispersione e con l’utilizzo di questa nuova tecnologia sarà possibile realizzare l’intervento evitando scavi e arrecando minor disagio ai cittadini durante la realizzazione.”