martedì 29 Novembre 2022

Fondi, Venditti: “Cimitero ripulito solo dopo l’esposto, liquidare la ditta”

E’ il consigliere del gruppo Camminare Insieme di Fondi, Salvatore Venditti, a denunciare lo stato osceno in cui si presentava, nel febbraio 2021 il cimitero di Fondi: uno stato di abbandono e menefreghismo allarmante che calpesta il ricordo e la dignità dei defunti fondani con cumuli di rifiuti speciali, nello specifico calcinacci e pezzi di lapide, ammassati in un’area adiacente del campo santo. Ad oggi la zona è stata ripulita, dopo l’esposto in Procura dello stesso Consigliere che ora si batte per revocare l’appalto alla ditta che si è aggiudicata i lavori di manutenzione del cimitero e dell’area verde della città di Fondi.
La mobilitazione del consigliere Venditti è stata immediata già dalle settimane successive alla scoperta controllando lui stesso la situazione ha accertato che l’area era soggetta a continui scarichi di materiale.
Una situazione deplorevole – dice il consigliere Venditti – che nei mesi è andata ad aggravarsi, senza rispetto per i defunti ed i familiari, né per i contribuenti, in quanto la Cooperativa che gestisce i servizi cimiteriali, non più comunale da qualche anno, percepisce dal Comune circa 350.000 euro annui; l’importo include lo smaltimento dei rifiuti speciali, voce sulla quale, a quanto pare, la cooperativa ‘risparmia’.
A premio di una così valida e ossequiosa gestione, alla Cooperativa, con determina numero 200 del 21 febbraio 2022, a fronte di una loro richiesta, viene aumentato il corrispettivo per lo svolgimento dei lavori nell’area cimiteriale. Emergono chiaramente due aspetti dalla vicenda: la consapevolezza della cooperativa di poter dormire ‘sonni tranquilli’ nonostante l’irregolarità perpetrata da almeno 8 mesi e documentata da foto scattate nel tempo e il mancato controllo del Responsabile unico di Procedura (RUP) durante questo ampio lasso di tempo. Tra l’altro, a rendere ancora più preoccupante questa situazione, dobbiamo evidenziare che la Cooperativa che per mesi ha gettato rifiuti speciali nel terreno, è la stessa che gestisce il verde pubblico della nostra Città.
Segnalazioni e foto, ovviamente, sono state oggetto di un esposto alla Procura della Repubblica in data 28 settembre 2021”.
La fatalità poi ha voluto che l’esposto portasse i suoi frutti, perché un paio di settimane dopo, l’area in questione era stata completamente sgomberata.
Nell’ottica della buona collaborazione e della volontà di risolvere concretamente i problemi della comunità, nonché di svolgere gli opportuni controlli, Venditti ha presentato il  15 marzo scorso una richiesta al Comune di Fondi chiedendo, invano, ragguagli nel merito della vicenda.

CORRELATI

spot_img
spot_img