di Daniela Pesoli – Una raccolta di fondi per restaurare l’organo di 1800 canne del duomo.

Tra le iniziative messe in campo per arrivare alla somma necessaria alla manutenzione straordinaria, il concerto “Così il destino bussa alle porte” che si terrà giovedì 26 dicembre prossimo nel duomo di San Pietro Apostolo di Fondi, con inizio alle 20.30.

L’iniziativa è ideata e coordinata da Enzo Paolo Cima e presentata da Gaetano Orticelli.

“Realizzato nel 1950 dalla ditta  dei fratelli Ruffatti su commissione dell’allora parroco Pietro Santantonio – spiega il parroco don Gianni Cardillo – l’organo è di pregiata fattura, ha un suono dolce e potente e, allo stesso tempo, rappresenta un rilevante bene culturale e storico del patrimonio dell’intera comunità cittadina”.

L’orchestra Pathos, di cui è direttore e arrangiatore Giovanni Di Ciollo, si esibirà con un programma variegato. Verranno eseguiti brani da film, musicati da Ennio Morricone e Nino Rota, con arrangiamenti originali, il “Valzer triste” di Jean Ibelius e i primi quattro movimenti della Sinfonia 5 in do minore di Ludwig Van Beethoven.