Si terrà sabato 16 gennaio, alle 18, la XXXVI edizione del premio nazionale di poesia in ricordo del poeta Libero de Libero, nato a Fondi e tra i più apprezzati intellettuali del ‘900.

L’evento dedicato al poeta, scrittore, critico d’arte e fondatore assieme alla contessa Pecci Blunt della Galleria “La cometa”, sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social del Comune di Fondi.

Sin dalla prima edizione, nel lontano 1982, il Comune di Fondi ha sempre sostenuto questa iniziativa culturale che ha portato in città i più prestigiosi rappresentanti del mondo culturale: Natalino Sapegno, Ferruccio Ulivi, Guglielmo Petroni, Alberto Moravia, Attilio Bertolucci, Mario Luzi, Dacia Maraini, Dario Bellezza, Maurizio Cucchi, Nelo Risi, Mario Petrucciani, Maia Luisa Spaziani, Giuseppe Bonaviri e Gianpiero Mughini.

Come nelle precedenti edizioni, partecipano poeti provenienti da diverse aree italiane con una silloge inedita di 20-25 poesie.

Il Premio solitamente è rivolto anche alle scuole che elaborano un componimento sulla figura e l’opera del poeta fondano. Quest’anno, a causa delle restrizioni anticovid, gli studenti non hanno potuto partecipare ma, come anticipato dall’organizzatore, lo faranno in seguito ricevendo un attestato.

Il Premio si svolgerà presso l’ex chiesa di san Giovanni Gerosolimitano, allestita come museo storico dall’Associazione Confronto.

Tra i relatori, il professor Gerardo Vacana, amico di Libero de Libero, don Luigi Mancini, uno dei fondatori del Premio, e la scrittrice Valentina Notarberardino, già autrice di una pubblicazione su de Libero e che sta ottenendo in questi mesi considerevoli successi col suo lavoro editoriale “Fuori di testo”.

Nonostante l’assenza del pubblico, l’Associazione Confronto ha voluto ugualmente elaborare un opuscolo che racchiude la storia del Premio e gli scritti di Gerardo Vacana, Paolo Portoghesi e Giampiero Mughini, da distribuire a coloro che per anni hanno seguito con interesse la manifestazione culturale.

La rosa dei poeti finalisti: Mario Narducci “Via della bona novella”, Cosmo Pasciuto “Il lampionaio delle stelle”, Federica Sanguigni “E’ una strada impervia”, Stefano Di Pietro “Il tetto della casa sull’albero”, Luca Agostini “Le mie prime poesie”.

Un riconoscimento verrà assegnato ad alcuni poeti pontini conterranei di Libero de Libero, per il loro impegno nella lirica. Nello specifico tale riconoscimento andrà a Lorenzo Papetti e Federico Panetti.

Nel corso del 2021 sarà pubblicata la silloge del vincitore. Nei prossimi mesi sarà inoltre realizzato un video sulla storia, ormai quasi quarantennale, del premio.

“Da un disagio, le restrizioni anticovid, abbiamo dato vita ad una nuova buona abitudine, quella di riprendere e trasmettere in streaming gli appuntamenti patrocinati dal Comune di Fondi – commentano il sindaco Beniamino Maschietto e l’assessore alla cultura Vincenzo Carnevale – siamo contenti perché questo consentirà ad un premio di rilevanza nazionale e di grande prestigio di essere seguito in tutta Italia e non solo. Si tratta di una importante vetrina per i poeti partecipanti e per la nostra città che ha così modo di far conoscere, ad un pubblico sempre più vasto, opere, autori, eventi storici e persino musei. È il caso dell’ex chiesa di San Giovanni Gerosolimitano che ospiterà la cerimonia di premiazione».