Da domani, lunedì 23 marzo, poichè ritenuti essenziali, i servizi bancari e postali a Fondi riapriranno.

A comunicarlo il vice sindaco Beniamino Maschietto.

La misura è stata condivisa dall’amministrazione comunale con il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori. Gli orari di apertura di filiali e uffici e la tipologia delle operazioni saranno stabiliti autonomamente dai singoli istituti di credito e da Poste italiane.

“Invito la cittadinanza – ha detto Maschietto – ad avvalersi di questi servizi solo per motivi improrogabili, considerato che il prelievo di denaro contante continua ad essere assicurato attraverso gli sportelli Bancomat e Postamat. Inoltre, in previsione del pagamento degli stipendi e dei trattamenti pensionistici si raccomanda il più possibile di non recarsi presso gli sportelli nei primi giorni o negli orari di maggiore affluenza e pertanto di avvalersi del prelievo tramite Bancomat e Postamat”.

L’Inps ha comunicato che nei mesi di aprile, maggio e giugno il pagamento presso gli sportelli postali dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili sarà anticipato rispetto alle normali scadenze e verrà distribuito su più giorni “allo scopo di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19”.

Il pagamento sarà scaglionato a seconda della lettera con la quale inizia il cognome del pensionato e sarà così fissato per la mensilità di Aprile 2020: A-B Giovedì 26 Marzo; C-D Venerdì 27 Marzo; E-K Sabato 28 Marzo; L-O Lunedì 30 Marzo; P-R Martedì 31 Marzo; S-Z Mercoledì 1 Aprile.