arrestato per stalking

Una donna di 40 anni è stata picchiata violentemente dal compagno e trovata con il volto pieno di sangue dagli agenti di polizia nella sua abitazione di Fondi.

La vittima ha così raccontato di essere stata malmenata dall’uomo che aveva già mandato in frantumi porte e finestre della sua abitazione, mettendola completamente a soqquadro. Anche gli abiti della 40enne erano sporchi di sangue. Per questo è stata trasportata al pronto soccorso dove le hanno diagnosticato la frattura delle ossa nasali e varie tumefazioni al volto, giudicandola guaribile in 25 giorni.

L’uomo probabilmente ubriaco, già dal primo pomeriggio aveva iniziato con la convivente l’ennesima discussione verbale con offese ed ingiurie anche molto pesanti. In seguito, in un crescendo stato d’ira, le aveva sferrato due violenti pugni al viso l’avevano fatta cadere a terra tramortita.

Una volta affidata la donna alle cure dei sanitari, i poliziotti hanno rintracciato il convivente che si era riparato presso un giardino esterno dell’abitazione dei suoi vicini di casa che al momento erano assenti. Bloccato è stato condotto al commissariato di Fondi.

Più tardi, presso l’abitazione dove si erano svolti i fatti, la polizia scientifica ha trovato l’abitazione come se fosse appena stata colpita da un terremoto. Porte e finestre erano divelte, i vetri in frantumi, gli arredi distrutti, il cibo già cucinato e quello che era contenuto all’interno del frigorifero, completamente sparso sul pavimento. Lungo tutto il corridoio, vi erano evidenti tracce di sangue così come il muro divisorio delle stanze interne.

L’uomo, 52 anni, è stato arrestato. A suo carico altre denunce per maltrattamenti e lesioni anche della ex moglie.